A San Leo i bambini producono l'energia rinnovabile a scuola

Gli alunni sono stati coinvolti in progetti che hanno sfruttato la luce del sole e l’energia del vento

Nei giorni scorsi si è concluso con successo il progetto sulle energie rinnovabili, proposto dall’associazione genitori San Leo e accolto favorevolmente dall’insegnante e la dirigente scolastica dell’ITC Battelli di Novafeltria, rivolto ai bambini della scuola primaria di San Leo.

Iniziato in concomitanza di “Mi illumino di meno” (una giornata dedicata al risparmio energetico e agli stili di vita sostenibili ideata da Caterpiller e Radio 2 nel 2005 ) si è svolto in 3 incontri, dove Marco Perazzoni, già funzionario di una primaria azienda energetica italiana, ha tenuto delle lezioni sul concetto di energia collegato alla vita di tutti i giorni.

I bambini hanno potuto sperimentare come produrre energia utilizzando fonti non soggette ad esaurimento come la luce del sole e l’energia del vento, con l’ausilio di kit dimostrativi e video.

Il progetto era volto a sensibilizzare i bambini sull’importanza dell’utilizzo delle energie rinnovabili per il mantenimento e la salvaguardia dell’ecosistema.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • La polizia di Stato si presenta alla festa abusiva nella villa in collina

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Operaio precipita nel vuoto, a perdere la vita è un riminese

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

Torna su
RiminiToday è in caricamento