menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Leo riceve l’Ambasciatore in Italia della Corea del Sud

L’Ambasciatore ha espresso il personale desiderio di visitare la Città di San Leo dalla quale è sempre stato fortemente affascinato, e nel primo pomeriggio, accompagnato dalla moglie e da un ristretto gruppo di diplomatici, è giunto nella Fortezza Rinascimentale

L’Ambasciatore in Italia della Corea del Sud Kim Young-Seok, a San Marino in occasione dell’insediamento dei Capitani Reggenti, pur con il costante pensiero al difficile momento che attraversa il Paese natio, ha voluto concedersi nel pomeriggio di Pasquetta una breve pausa dagli impegni ufficiali prima di rientrare a Roma. L’Ambasciatore ha espresso il personale desiderio di visitare la Città di San Leo dalla quale è sempre stato fortemente affascinato, e nel primo pomeriggio, accompagnato dalla moglie e da un ristretto gruppo di diplomatici, è giunto nella Fortezza Rinascimentale fra gli onori dell’Amministrazione Comunale di San Leo.

La visita guidata predisposta dell’Amministrazione leontina in via esclusiva per l’Ambasciatore, si è svolta lungo il classico percorso di visita del monumento, già preso d’assalto da numerosi turisti arrivati per il weekend di Pasqua, permettendo di scoprire l’architettura del possente apparato difensivo ideato da Francesco di Giorgio Martini, interessanti mostre di armi, armature, la vita militare nel medioevo, la restaurata Residenza Ducale, le celle dei famosi reclusi, primo fra tutti Cagliostro, e le oscure fortificazioni.

Le relazioni tra l’Italia e la Corea sono improntate fin dal lontano passato a reciproci sentimenti di amicizia, di rispetto, di simpatia. I contatti tra i due popoli risalgono al XVI secolo, e nel 1884 il Regno d’Italia fu tra le prime nazioni europee a firmare il Trattato di Amicizia, Commercio e Navigazione con il Regno di Corea, che segnò l’inizio delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi.

I rapporti, forgiati dal comune senso d’identità culturale e di ideali politici, si sono da allora progressivamente intensificati. Relazioni bilaterali tra l’Italia e la Corea, hanno fornito l’opportunità di approfondire la conoscenza delle due nazioni e contribuito ad accrescere la comprensione reciproca favorendo e auspicando nuove formule di cooperazione, con iniziative congiunte nei settori di comune interesse. Lasciando San Leo, l’Ambasciatore Kim Young-Seok, ha affermato di non aver mai visto un borgo così bello e ben conservato, esprimendo i propri complimenti all’Amministrazione Comunale di San Leo.

Anche la mattinata di mercoledì 3 Aprile 2013, ha riservato delle sorprese in termini di visitatori eccellenti. Monsignor Adriano Bernardini, Nunzio Apostolico in Italia e nella Repubblica di San Marino con un gruppo di Prelati dalla Città del Vaticano sono giunti nell’Antica Montefeltro per ricordare un legame personale di 45 anni. Bernardini, nato a Piandimeleto, è stato nominato Nunzio Apostolico il 15 Novembre 2011. La nunziatura apostolica in Italia è la rappresentanza diplomatica della Santa sede nella nostra Repubblica. Quali graditissimi ospiti dell’Amministrazione Comunale di San Leo, i componenti del gruppo sono stati accompagnati in visita alla Fortezza dal Prof. Ugo Gorrieri, storico locale, e omaggiati con alcuni volumi inerenti la storia e le emergenze culturali e turistiche del Centro Storico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento