Santa Giustina, nuova circonvallazione. Il WWF: "Più traffico, più inquinamento"

IL WWF di Rimini è seriamente preoccupato per l'inquinamento del traffico automobilistico che interessa la frazione di Santa Giustina a causa della nuova circonvallazione. Il WWF "riconosce che l’inquinamento è un problema annoso che interessa tutti i luoghi in cui viviamo"

IL WWF di Rimini è seriamente preoccupato per l'inquinamento del traffico automobilistico che interessa la frazione di Santa Giustina a causa della nuova circonvallazione. Il WWF "riconosce che l’inquinamento è un problema annoso che interessa tutti i luoghi in cui viviamo, tutti vorremmo poter utilizzare l’auto liberamente, ma nessuno è disposto a subirne le conseguenze. La soluzione probabilmente sarebbe quella di usare  mezzi a “zero emissioni”, un obiettivo, purtroppo ancora molto lontano e nell’attesa che il buon senso prevalga sull’irrazionalità, bisogna fare i conti con la realtà attuale" si legge in una nota dell'associazione ambientalista.

"Il WWF ritiene che l'ipotesi di fare una circonvallazione sia una scelta sbagliata che oltre a non risolvere il problema, creerebbe i presupposti per riversare ulteriore cementificazione sul territorio, con conseguenti nuove costruzioni di vario genere, come avvenuto per la circonvallazione di Rimini, di Ravenna ecc., in questo caso, con l’aggravante che la strada andrebbe a ricadere in prossimità di zone sottoposte a vincoli fluviali e soprattutto in zone di ricarica delle falde acquifere"

"Nel caso in cui venisse realizzata  la nuova arteria e che questa nell’immediato  causasse una forte diminuzione del transito veicolare interno, questo, nelle migliori delle ipotesi, andrebbe ad indebolire se non a far collassare l’intero tessuto economico della frazione con conseguente svalutazione dei locali. Il problema dell'inquinamento dell'aria, purtroppo, non si risolve realizzando un'altra strada, è solo illusorio spostare il problema altrove".

"Laddove sono state realizzate nuove strade il traffico è aumentato,  l'equazione più strade meno auto, non sempre torna. Una possibile soluzione potrebbe essere quella di canalizzare il traffico,  eliminare i semafori, realizzare eventuali sottopassi pedonali  in maniera da rendere il traffico più fluido ad una velocità moderata per ridurre le emissioni inquinanti."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

Torna su
RiminiToday è in caricamento