“Santarcangelo al Centro”, via al primo incontro di lavoro del percorso partecipativo

Una quarantina i partecipanti al gruppo promosso dall’Amministrazione comunale per migliorare la vivibilità del centro storico

Si è svolto nel pomeriggio di giovedì 25 giugno, in Municipio, il primo incontro di lavoro del percorso partecipato “Santarcangelo al Centro. Per un centro storico vivo e vivibile”, promosso dall’Amministrazione comunale per migliorare la vivibilità del centro storico. Ottimo il riscontro in termini di partecipazione, con circa 40 presenti tra residenti, commercianti, titolari di pubblici esercizi e di strutture ricettive, operatori turistici, artigiani e rappresentanti delle associazioni di categoria, culturali e del volontariato. Nella Sala del Consiglio comunale il sindaco Alice Parma e l’assessore al Turismo e Sviluppo economico, Paola Donini, hanno portato il saluto dell’Amministrazione comunale ai lavori del forum, annunciando inoltre ai presenti l’introduzione di una delle novità sperimentali già anticipata nell’incontro di presentazione del 21 maggio scorso, ovvero la nuova ordinanza sugli orari dei pubblici esercizi in centro storico.

I partecipanti si sono poi divisi in due gruppi per lavorare sui temi come gli orari per i locali, l’uso del suolo pubblico, la mobilità e i parcheggi, la raccolta differenziata, i rumori notturni e la sicurezza, con l’obiettivo di produrre una “fotografia” della situazione attuale in termini sia di criticità che di aspetti positivi. I lavori del percorso partecipativo si possono seguire attraverso il gruppo Facebook “Santarcangelo al Centro”, spazio virtuale a supporto del percorso partecipato dove nei prossimi giorni saranno pubblicati tutti i documenti di resoconto del primo incontro. Iscriversi al forum è comunque ancora possibile, utilizzando la scheda di adesione disponibile presso l’Ufficio relazioni con il pubblico oppure online sul sito www.santarcangelo.rn.it. Per informazioni è possibile scrivere anche alla mail santarcangeloalcentro@comune.santarcangelo.rn.it.

Tornando alla nuova ordinanza, i pubblici esercizi potranno rimanere aperti fino all’1,30 dalla domenica al giovedì e fino alle ore 2 nelle giornate di venerdì e sabato e nei prefestivi (la precedente ordinanza indicava come orario di chiusura le 2). Modificati anche gli orari per la somministrazione nelle aree esterne ai locali, che potrà avvenire fino all’1, mentre alla chiusura del locale le sedie all’esterno dello stesso dovranno essere ritirate o impilate in modo che non siano utilizzabili (quest’ultimo obbligo riguarda solo il capoluogo). Per quanto riguarda la musica nelle aree esterne, questa è ammessa fino alle ore 24 solo se di sottofondo, previa presentazione di autocertificazione di impatto acustico di rispetto dei  limiti del piano di zonizzazione acustica del Comune. I limiti previsti dovranno essere rispettati da ogni singolo esercizio, tenendo presente che anche il solo vociare degli avventori e la presenza di musica da sottofondo possono superare facilmente il limite previsto dalla normativa, soprattutto quando le abitazioni sono poste nelle immediate vicinanze dei locali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fuori dal centro storico non esiste invece limite di orario all’interno dei locali, mentre per l’area esterna permangono le prescrizioni indicate per il centro storico, che valgono quindi per l’intero territorio comunale. La musica dal vivo nell’area esterna è sempre vietata, inoltre, salvo apposita autorizzazione da richiedere con un anticipo di almeno 7 giorni sulla data dell’evento. Le attività presenti all’interno del centro storico che esercitano la vendita di prodotti alimentari e di gastronomia che usufruiscono del consumo sul posto, infine, dovranno osservare gli orari e le prescrizioni valide per i pubblici esercizi, ad esclusione di quanto stabilito per la musica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento