Cronaca

Santarcangelo, al via il Servizio Civile per undici giovani

Per accedere al Servizio civile, ragazzi e ragazze hanno superato una selezione destinata ai giovani tra 18 e 28 anni.

Hanno già cominciato da qualche giorno a svolgere la propria attività i ragazzi e le ragazze del Servizio civile nazionale 2017/2018 che venerdì mattina hanno incontrato il sindaco Alice Parma in biblioteca per un saluto di benvenuto. In totale sono 11 i candidati selezionati per prestare servizio a Santarcangelo: tre alla Baldini per il progetto “Le biblioteche come luogo di conoscenza e integrazione”, due all'Istituto dei musei comunali per “I Musei: valorizzazione e godimento del patrimonio”, tre per il progetto “Minori insieme” dei Servizi Sociali dell’Unione di Comuni Valmarecchia e altrettanti per “Il teatro e la sua comunità: le arti performative come strumento di cittadinanza attiva” a cura dell’associazione Santarcangelo dei Teatri. Per accedere al Servizio civile, che nei prossimi 12 mesi li impegnerà 30 ore alla settimana per un totale di 1.400 ore ciascuno, ragazzi e ragazze hanno superato una selezione destinata ai giovani tra 18 e 28 anni.

Il progetto “Le biblioteche come luogo di conoscenza e integrazione”, che si svolge nella biblioteca comunale, vede impegnati Lorenzo Ambrogiani, Elena Bisceglie e Gabriele Catani nella collaborazione alle attività di informazione, promozione e valorizzazione della Baldini e dei servizi offerti ai cittadini, in particolare per ciò che riguarda la diffusione del piacere della lettura. “I Musei: valorizzazione e godimento del patrimonio” si svolge invece presso l’Istituto dei Musei comunali, dove Francesca Pulcini e Cristina Romagnoli contribuiscono all’obiettivo di migliorare l’accessibilità e la fruibilità dei musei, nonché l’offerta didattica per le scuole, a partire dalla consapevolezza che la crescita culturale dei giovani non possa prescindere dalla fruizione del patrimonio storico-artistico.

“Minori insieme”, che si svolge con il coordinamento dei Servizi sociali dell’Unione Valmarecchia (Polo di Santarcangelo), è finalizzato al rafforzamento dei servizi di assistenza domiciliare, scolastica e residenziale nei confronti dei minori con specifiche problematiche, nonché all’ampliamento delle attività di educativa territoriale e animazione nei servizi di aggregazione per ragazzi: a questo progetto prendono parte Ziska Bajramovska, Agnese Eusebi ed Elisa Gnassi. “Il teatro e la sua comunità: le arti performative come strumento di cittadinanza attiva” è invece un percorso di lavoro e al tempo stesso di formazione nell’ambito delle attività culturali. Ideazione, organizzazione e realizzazione delle manifestazioni e delle altre attività svolte dall’associazione Santarcangelo dei Teatri sono al centro del percorso che coinvolge Chiara Massari, Neera Pieri e Irene Rossini.

“Il Servizio civile non è soltanto un’esperienza lavorativa - ha detto il sindaco salutando ragazze e ragazzi in biblioteca - ma un’occasione per mettersi in gioco in modo autentico e profondo, che rimane nella memoria e a volte offre spunti preziosi per il proseguimento della propria vita. So che molti di voi portano avanti gli studi universitari parallelamente a questo impegno, quindi vi faccio i miei complimenti e vi auguro i migliori successi in questi due percorsi ugualmente importanti”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santarcangelo, al via il Servizio Civile per undici giovani

RiminiToday è in caricamento