Santarcangelo, l’avanzo d’amministrazione ammonta a 700mila euro

Il rendiconto della gestione finanziaria verrà discusso nel Consiglio comunale convocato per giovedì prossimo

Ammonta a poco più di 700mila euro l’avanzo di amministrazione per l’esercizio finanziario 2016. Dei 950mila euro di avanzo registrati al 31 dicembre scorso, se si considerano da un lato accantonamenti e vincoli contabili, e dall’altro l’avanzo d’esercizio 2015 non applicato al bilancio 2016 ma confluito in esso, restano infatti esattamente 304.800 euro di avanzo effettivo per l’esercizio appena concluso. Il rendiconto della gestione finanziaria verrà discusso nel Consiglio comunale convocato per giovedì prossimo, e proprio in vista di tale appuntamento sindaco e assessori hanno visionato la relazione illustrativa e tutti i documenti allegati, prendendo atto in maniera positiva dei dati contenuti e del quadro che emerge.

Un quadro particolarmente positivo, per il vice sindaco e assessore al Bilancio Emanuele Zangoli che presenterà il conto consuntivo nel prossimo Consiglio. “La relazione che accompagna i dati di bilancio 2016 - dichiara il vice Zangoli - restituisce l’immagine di un ente che ha una buona capacità di spesa e in grado di programmare sempre meglio i flussi di entrata e di uscita. L’avanzo di 300mila euro, pari a circa il 2 per cento del bilancio complessivo, è infatti estremamente contenuto rispetto a quello di altre realtà. Ciò significa in sostanza che il Comune impiega in maniera efficiente le risorse in entrata per continuare a garantire anche quei servizi, come i nidi d’infanzia, il trasporto scolastico e il sostegno agli alunni disabili, che sono particolarmente onerosi per l’ente ma che fanno di Santarcangelo una città aperta, solidale e a misura delle famiglie”.

“Dal punto di vista operativo – prosegue Zangoli – questo risultato è anche frutto del lavoro collegiale che ha interessato i diversi servizi dell’ente, necessario a garantire un continuo monitoraggio contabile e una considerazione puntuale di tutti gli indicatori previsti dalla recente normativa sulla cosiddetta contabilità armonizzata. Prosegue inoltre l’impegno dell’ente per il recupero dell’evasione tributaria che registra un importo di oltre 800mila euro e il raggiungimento dei risultati attesi”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento