menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio a Giorgio Fantini, storico custode dello stadio Mazzola

Si è spento proprio in quello stadio dove ha visto crescere generazioni di sportivi. Il sindaco Parma: "Un punto di riferimento per tutti i giovani"

Addio a Giorgio Fantini, storico custode dello stadio Mazzola di Santarcangelo, per ben 40 anni. Fantini si è spento a 75 anni in seguito a un infarto martedì mattina, proprio nell'impianto sportivo. Immediata la richiesta di aiuto e l'intervento dei soccorsi, ma per Fantini non c'è stato nulla da fare. Lascia la moglie e figli.

Il Mazzola era un luogo che custodiva con grande passione sportiva, di cui curava anche manutenzioni e sistemazioni. Fantini era una colonna del calcio gialloblu. A esprimere il suo personale cordoglio, e a nome dell'amministrazione comunale, è il sindaco Alice Parma che ricorda: "Giorgio non era solo lo storico custode dello stadio Mazzola, ma punto di riferimento dello sport santarcangiolese. Grazie per tutto quello che hai fatto, hai passato una vita intera su quel campo e non hai voluto lasciarlo fino alla fine… un abbraccio alla tua famiglia e ai tuoi amici, non solo da me ma dalle tante generazioni di sportivi santarcangiolesi che ti hanno conosciuto e ti hanno voluto bene".

A esprimere grande dolore e commozione è la società la società Young Santarcangelo, il presidente Nicolini, lo staff e i calciatori. Martedì e il giorno del funerale tutte le attività saranno sospese. "Un giorno terribile per il calcio di Santarcangelo, martedì mattina ci ha lasciati Giorgio Fantini, storico custode della nostra casa, lo stadio Valentino Mazzola - scrive la società - Giorgio è da 40 anni il padrone di casa dello stadio, un uomo generoso, disponibile e capace veramente di aggiustare qualsiasi cosa. Giorgio diceva sempre "qui ho fatto tutto io" e così era: le tribune, i cancelli, la manutenzione ai campi, qualsiasi rottura di un tubo o sistemazione di un faro passava da Giorgio, lo stadio era veramente come se fosse casa sua e qui ha passato il suo tempo lavorando tutti i giorni dell'anno, non c'era niente che gli poteva impedire di non venire un giorno allo stadio".

E, ancora: "A te Giorgio va veramente il più grande Grazie da parte non solo nostra ma di tutta la città di Santarcangelo per esserti preso cura di un impianto che altrimenti oggi cadrebbe a pezzi per il bene dei tanti ragazzi che sono passati dal Valentino Mazzola. Da parte del Presidente Nelson Nicolini, di tutti i tecnici e dirigenti, le più sentite condoglianze alla moglie Ada, ai figli Andrea, Luca e Alberto, un abbraccio forte".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento