Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Santarcangelo di Romagna

Tutti in fila in attesa di una bella piada, in 48 ore preparate 10 mila piadine

Un risultato che è andato oltre alle aspettative degli organizzatori, l'associazione "Città Viva" che ha fortemente voluto riportare la Festa della Piadina in città dopo 5 lunghi anni di attesa

Due serate da ricordare quelle dello scorso fine settimana a Santarcangelo, che hanno visto tornare protagonista la pietanza regina delle Romagna: la piadina. Un risultato che è andato oltre alle aspettative degli organizzatori, l'associazione Commercianti di Santarcangelo "Città Viva" che ha fortemente voluto riportare la Festa della Piadina in Città dopo 5 lunghi anni di attesa. Sono state oltre 20.000 le persone che hanno affollato Santarcangelo in queste 2 serate e quasi 10.000 le piadine servite dalle 8 piadinerie in piazza e nelle vie di Santarcangelo. Lunghe le code per gustarsi le piadine speciali e lunghe code anche nei bar, pizzerie e ristoranti del centro (che da settimane avevano terminato i posti prenotabili).

Alex Bertozzi, presidente di Città Viva, commenta così la riuscita della manifestazione "SantaPiada": "Siamo esausti e felicissimi, abbiamo lavorato sodo perché tutto funzionasse e per ridare a Santarcangelo la sua Festa della Piadina. Con orgoglio possiamo dire che ce l'abbiamo fatta. Sono state due serate bellissime, speciali, abbiamo rivisto un'atmosfera in paese che da oltre due anni non vedevamo più: una gioia, un'allegria che ci ha ripagato  di ogni sforzo. Abbiamo visto bambini giocare e divertirsi, abbiamo visto comitive di amici darsi appuntamento, abbiamo visto coppie che spontaneamente si sono lasciate andare alle danze folk romagnole, abbiamo addirittura fatto da testimoni ad un addio al nubilato, ma soprattutto abbiamo visto tantissimi sorrisi".

E' già tempo di bilanci e di progettare il futuro: "All'edizione 2023 abbiamo cominciato a pensare fin da subito, dai primi riscontri positivi. Stiamo analizzando tutti gli aspetti di questa edizione e stiamo già studiando come migliorarli, ma prima di concludere la parentesi di "SantaPiada 2022" è giusto ringraziare chi ci ha aiutato a portare a termine questo fantastico risultato: prima di tutti i soci e gli sponsor di Città Viva che hanno supportato tutte le spese di questa manifestazione; poi tutti gli uffici pubblici che si sono dimostrati fin da subito disponibili ed efficienti e che hanno facilitato di molto le operazioni organizzative; un doveroso grazie ai volontari di Città Viva che hanno fisicamente sostenuto il peso di una manifestazione così importante; e un sentissimo grazie a tutti i professionisti che ne hanno preso parte, dagli artisti agli artigiani, dagli ambulanti agli allevatori; grazie alla stamperia Marchi per le grafiche originali; grazie ai "Zug d'una volta" che abbiamo avuto il piacere di ospitare; grazie agli allievi delle scuole di ballo romagnolo; grazie all'amministrazione comunale e alla Pro loco per il sostegno; e infine, con la speranza di non dimenticare nessuno, grazie alla Piadinerie che hanno tenuto alto il nome della Piadina di Santarcangelo e, sicuramente, lo faranno anche nell'edizione 2023".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti in fila in attesa di una bella piada, in 48 ore preparate 10 mila piadine
RiminiToday è in caricamento