rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Santarcangelo di Romagna

Santarcangelo festeggia il 4 novembre: intitolata a Werter Pasini e Serino Baldazzi la sede Anpi

Il sindaco: "Da oggi, mettere piede in questa sala, significherà non solo dare continuità al loro impegno, ma anche far rivivere Werter e Serino nella mente e nel cuore"

Si sono svolte domenica mattina le celebrazioni della città di Santarcangelo per il 4 novembre, Giornata dell’Unità Nazionale e Festa delle Forze Armate, alla presenza delle autorità civili e militari, dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche e partigiane, nonché di un pubblico numeroso. A conclusione della cerimonia, la sede delle associazioni combattentistiche e dell’Anpi è stata intitolata a Werter Paesini e Serino Baldazzi, dopo gli interventi della sindaca Alice Parma, di Sergio Gori (presidente provinciale dell'Associazione Famiglie dei Caduti e Dispersi in Guerra di Forlì-Cesena), Giusi Delvecchio (presidente provinciale dell’Anpi di Rimini), Sofia Paesini (nipote di Werter) e Mattia Guerra (nipote di Serino Baldazzi).

"Werter Paesini, venuto a mancare circa due mesi fa, dopo aver combattuto in Albania prima con l’esercito italiano e poi con la Resistenza locale, ha incontrato la vocazione che lo avrebbe accompagnato per il resto della vita. Ha iniziato infatti a rimpatriare i soldati italiani dispersi al fronte, per poi proseguire una volta tornato in Italia con un impegno nelle associazioni combattentistiche andato avanti fino agli ultimi giorni - ha detto nel suo discorso la sindaca Parma - Serino, di pochi anni più giovane, non era partito per il fronte. La sua battaglia, quindi, si svolse a Santarcangelo, nelle file della Resistenza, attraverso la quale diede un importante contributo alla Liberazione della città. Anche nel caso di Serino, l’impegno non si esaurì con la guerra: segretario dell’Anpi di Santarcangelo dal 1946 al 2004, scrisse insieme a Gianni Fucci il fondamentale libro “La notte delle bandierine rosse”".

"Dell’amicizia e del rispetto che legavano Werter e Serino ci hanno raccontato, nelle scorse settimane, due persone che li hanno conosciuti entrambi e hanno assistito negli anni allo svilupparsi della loro amicizia - continua Parma - Flavio Delvecchio, amico di Werter e referente insieme a lui per le associazioni combattentistiche, ci ha raccontato che nonostante i loro percorsi differenti, Werter e Serino non mancavano di tenersi costantemente aggiornati, di sostenersi a vicenda, di confrontarsi su come portare avanti il loro impegno. Lia Baldazzi, figlia di Serino, ha invece scritto questo bellissimo messaggio all’indomani della scomparsa di Werter: “Carissimo Werter, porto nel cuore l'affetto e l'amicizia fraterna che ti legava a mio babbo. Col passare degli anni hai continuato a dimostrarlo, regalandomi una visita e un saluto ogni volta che salivi fiero le scale del Comune. Sono onorata di averti conosciuto e partecipo al dolore dei tuoi familiari”. Ecco, l’affetto di queste e di tante altre persone di Santarcangelo da solo basterebbe a dimostrare lo spessore umano di queste due persone, che negli anni sono state al centro della vita della nostra comunità come due pilastri, due esempi di cittadinanza attiva e impegno civile con pochi eguali. A livello nazionale il dialogo tra le associazioni combattentistiche e quelle partigiane è una novità degli ultimi anni, mentre a Santarcangelo – grazie a Werter e Serino – è stato una realtà praticamente per mezzo secolo. Mi piace pensare che questo dialogo e questo rispetto reciproco si possano condensare nella scelta di intitolare a entrambi la sala dove per tanti anni si è concretizzata l’amicizia tra Werter e Serino, di pari passo – e non poteva essere altrimenti – al loro impegno per la città. Da oggi, mettere piede in questa sala, significherà non solo dare continuità al loro impegno, ma anche far rivivere Werter e Serino nella mente e nel cuore, per ascoltare ancora una volta la loro voce e il loro insegnamento".

Monumento ai Caduti 2-2

da sin Guerra Paesini Delvecchio Parma-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santarcangelo festeggia il 4 novembre: intitolata a Werter Pasini e Serino Baldazzi la sede Anpi

RiminiToday è in caricamento