Fugge dalla comunità e si presenta a casa dei genitori che maltrattava

Momenti di paura per la famiglia che si è trovata davanti il 20enne che avrebbe dovuto essere agli arresti

Momenti di paura, nella serata di mercoledì, per una famiglia di Santarcangelo coi genitori che si sono trovati davanti il figlio, agli arresti domiciliari presso una comunità, che li maltrattava. Il giovane, infatti, era finito in manette con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e stava scontando la misura cautelare presso la Papa Giovanni XXIII. Fuggito dalla struttura, il 20enne era tornato a casa e i genitori hanno dato l'allarme facendo accorrere una pattuglia dei carabinieri. I militari dell'Arma, dopo aver bloccato il ragazzo, lo hanno arrestato e portato in caserma. Processato per direttissima giovedì mattina, il giudice ha convalidato il fermo e ha disposto nuovamente gli arresti domiciliari presso la stessa comunità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fermato tre volte in un giorno: "Voglio godermi la vita, tanto le multe non le pago"

  • Calano ulteriormente i nuovi contagi, meno ricoverati in terapia intensiva

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Borrelli allunga la quarantena fino al primo maggio: "Fase 2 forse dal 16"

  • Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si valutano riaperture in "due fasi"

  • Riccione non si ferma e pensa alla nuova stagione turistica

Torna su
RiminiToday è in caricamento