Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Santarcangelo, gli arredi esterni delle attività conformi al nuovo regolamento

Dehor e arredi esterni delle attività economiche sostanzialmente conformi al nuovo regolamento.

Si è conclusa nelle scorse settimane l’attività di controllo da parte della Polizia municipale di Vallata sulla corretta applicazione del regolamento comunale che disciplina i dehor e gli arredi esterni delle attività economiche. La regolamentazione approvata nel marzo del 2016 lasciava oltre un anno di tempo ai pubblici esercizi per adeguarsi alle nuove disposizioni, l’entrata in vigore delle quali era fissata per il 26 giugno 2017.

“Dopo un lungo confronto con le associazioni di categoria e con gli esercenti – commenta l’assessore allo Sviluppo economico e Turismo Paola Donini – e dopo aver lasciato un ampio margine di tempo per uniformarsi alle nuove disposizioni, che hanno innanzitutto esteso le possibilità di somministrazione all’esterno degli esercizi e puntato a qualificare la città nel rispetto di residenti e attività, le verifiche compiute nei mesi scorsi hanno permesso di accertare un sostanziale adeguamento da parte dei titolari di pubblici esercizi alle norme contenute nel regolamento. Da un lato infatti le sanzioni amministrative e le diffide elevate dalla Pm hanno riguardato mancanze non particolarmente gravi, tali cioè da non mettere in discussione l’attività stessa. Dall’altro lato – conclude l’assessore Donini – l’attività di controllo effettuata ci consente di valutare alcuni aggiustamenti da apportare al regolamento, per renderlo ancora più funzionale e adeguato alla nostra realtà”.

Complessivamente sono 23 i pubblici esercizi sottoposti al controllo di occupazione di suolo pubblico e relativi dehor. 15 le sanzioni amministrative elevate dalla Polizia municipale di Vallata per infrazioni riguardanti maggiore occupazione di suolo pubblico rispetto a quella consentita, danneggiamento di suolo pubblico o mancanza dell’autorizzazione sul posto (l’ammontare delle sanzioni varia da un minimo di 41 euro a un massimo di 169 euro). 15 anche le diffide scattate per il mancato rispetto delle prescrizioni regolamentari: colore delle tende parasole diverso da quello previsto dal regolamento, mancanza di posacenere all’esterno, tipologie di sedie e tavoli non conformi, ecc. In quest’ultimo caso, per non incorrere in sanzioni, i titolari delle attività dovranno adeguarsi ai rilievi contestati entro un determinato periodo di tempo, comunque non superiore a dieci giorni. Durante le verifiche – a pieno titolo inserite nell’attività ordinaria di monitoraggio e controllo – gli agenti della Pm hanno anche rilevato alcune irregolarità riguardanti l’esercizio di somministrazione non autorizzata, con conseguenti sanzioni amministrative.

“Come è possibile constatare dalla natura dei rilievi mossi in seguito all’attività di controllo svolta dalla Polizia municipale di Vallata – conclude l’assessore Donini – possiamo senza dubbio affermare che la strada intrapresa, cioè quella di tenere alto il livello del decoro e dell’accoglienza delle nostre attività enogastronomiche, sia quella giusta. Santarcangelo parte da un’offerta enogastronomica di qualità ampiamente riconosciuta, rispetto alla quale dobbiamo far crescere l’attenzione affinché la nostra città sia sempre più accogliente e ordinata, nonché rispettosa nei confronti degli ospiti e dei residenti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santarcangelo, gli arredi esterni delle attività conformi al nuovo regolamento

RiminiToday è in caricamento