Santarcangelo, in Consiglio passo in avanti per la scuola di Canonica e nuovi aiuti per i lavoratori

Approvata un'altra variazione di bilancio anti-covid per quasi 500mila euro. Invece, sul fronte Unione Valmarecchia nominati Borghini e Dolci come nuovi consiglieri in seno all’Unione

Il Consiglio comunale di mercoledì convocato in videoconferenza e in diretta streaming, dopo i preliminari di seduta, la presentazione e le risposte alle interrogazioni, ha provveduto alla surroga del consigliere dimissionario Maicol Forcellini (Partito Democratico) con Yousra Alaija risultata terza dei non eletti in quanto i candidati consiglieri Eusebi e Teodorani hanno rinunciato ad assumere la carica. Alla neo- consigliera Alaija è andato il saluto di benvenuto della sindaca Alice Parma e di diversi consiglieri comunali. A seguire i consiglieri di minoranza – così come prevede lo Statuto dell’Unione Vallemarecchia – hanno votato la sostituzione dei consiglieri Domenico Samorani (Un Bene in Comune) e Gabriele Stanchini (Lega Salvini premier Romagna), decaduti dalla carica di rappresentanti del Comune di Santarcangelo nel Consiglio dell’Unione Valmarecchia.

Poiché i consiglieri Samorani, Borghini e Dolci hanno ottenuto un voto ciascuno, come da regolamento si è provveduto al sorteggio che ha decretato Borghini e Dolci come nuovi consiglieri in seno all’Unione. Il Consiglio comunale si è quindi espresso in merito alla conformità con gli strumenti urbanistici comunali, eventuali interferenze e una proposta di variante urbanistica per l’autorizzazione alla costruzione e all’esercizio del metanodotto Rimini-Sansepolcro con il rifacimento dell’allacciamento esistente e il collegamento alla linea di Rimini per quanto riguarda il passaggio sul territorio di Santarcangelo e più precisamente della frazione di San Martino dei Mulini. L’argomento è stato illustrato dalla vice sindaca Pamela Fussi che ha sottolineato il raggiungimento di accordi bonari con i privati e il ritorno per la città in termini di realizzazioni a cura di Snam dell’aula educativa all’aperto alla materna di San Martino e del bosco della città, un polmone verde a ridosso dell’area artigianale di Santa Giustina. L’argomento ha ottenuto il voto favorevole dei gruppi di maggioranza (Partito Democratico, Più Santarcangelo, PenSa-Una Mano per Santarcangelo), mentre si sono astenuti i partiti di minoranza (Lega Salvini premier Romagna e Un Bene in Comune).

Successivamente la vice sindaca Pamela Fussi ha spiegato in cosa consiste l’atto di indirizzo per l’affidamento alla società in house Anthea delle attività necessarie al completamento dei lavori di costruzione della nuova scuola materna di Canonica. “Con tale orientamento – ha detto la vice sindaca – si potrà aprire la possibilità di affidare il completamento della scuola attraverso quella che riteniamo la soluzione più adeguata, anche per quanto riguarda la possibilità di contenere i tempi e dare una risposta alla comunità di Canonica affidandoci all’esperienza e alla capacità di una società come Anthea di cui facciamo parte. La società in house, anche grazie agli affidamenti in essere con il Comune di Rimini, ha infatti acquisito un’ottima esperienza nel campo del patrimonio immobiliare e delle scuole in particolare, oltre che poter vantare una consolidata esperienza nella gestione dei bandi di gara”.

Al termine di un ampio dibattito l’atto di indirizzo è stato approvato con i voti favorevoli di Partito Democratico, Più Santarcangelo, PenSa-Una Mano per Santarcangelo, mentre hanno votato contro Un Bene in Comune e Lega Salvini premier Romagna ad eccezione della consigliera Jennifer Serra che si è astenuta. L’assessore al Bilancio Emanuele Zangoli ha quindi illustrato tre variazioni urgenti al bilancio 2020 approvate dalla Giunta comunale e da sottoporre a ratifica del Consiglio. “Si tratta di tre delibere – ha in sostanza spiegato Zangoli – assunte in via d’urgenza per finanziare e dare corso all’attività dei centri estivi (i costi dei quali sono aumentati per assicurare il rispetto delle disposizioni sanitarie) e per l’esecuzione di lavori alle scuole in vista della ripresa dell’attività scolastica e al palazzo comunale”. La ratifica è stata approvata con i voti favorevoli di Partito Democratico, Più Santarcangelo, PenSa-Una Mano per Santarcangelo, hanno votato contro i consiglieri di Lega Salvini premier Romagna, mentre si sono astenuti i consiglieri di Un Bene in Comune. Sempre l’assessore al Bilancio ha sottoposto al Consiglio comunale le modifiche al regolamento Cosap per l’adozione delle agevolazioni per l’anno 2020 a seguito dell’emergenza sanitaria. In sintesi, i pubblici esercizi (comprese piadinerie, rosticcerie ecc.) saranno esonerati dal pagamento del canone per l’occupazione del suolo pubblico per il periodo 1° marzo – 31 dicembre 2020.

Per le occupazioni dei mercati settimanali e delle aree di mercato attrezzate è previsto invece l’esonero del pagamento della Cosap per il periodo 1° marzo – 31 agosto, mentre per i restanti quattro mesi il canone è ridotto nella misura del 50 per cento. Infine, per l’anno 2020, in deroga a quanto previsto dal regolamento, la scadenza per il pagamento del canone di occupazione di suolo e aree pubbliche è fissata al 31 dicembre 2020. La minore entrata, ha puntualizzato l’assessore Zangoli, sarà parzialmente coperta da maggiori trasferimenti da parte dello Stato. La delibera è stata approvata con i voti favorevoli di Partito Democratico, Più Santarcangelo, PenSa-Una Mano per Santarcangelo, hanno votato contro i consiglieri di Un Bene in Comune oltre al consigliere Stanchini, mentre si sono astenuti i consiglieri Serra e Fiori (Lega Salvini premier Romagna). Infine la variazione al bilancio 2020 prende in considerazione maggiori entrate per 467.000 euro, le più significative delle quali derivano da maggiori trasferimenti dello Stato, dividendi dalle partecipazioni nella società Romagna Acque (175.000 euro), un contributo dello Stato di 80.000 euro per la progettazione di opere pubbliche, un contributo del Mibact di 10.000 euro per l’acquisto di libri da parte della biblioteca.

Fra le minori entrate figurano invece un minor gettito arretrato di Imu per 70.000, minori entrate per parcometri per 100.000 euro e Cosap temporanea per 30.000 euro. La variazione di bilancio per buona parte riferita ai diversi fronti di crisi causati dall’emergenza sanitaria permetterà di finanziare con 30.000 euro il sostegno ai lavoratori fragili (i criteri per l’accesso sono stati definiti insieme ai sindacati), mentre il bando a favore delle imprese danneggiate dal lockdown sarà finanziato con ulteriori 100.000 euro portando così la somma complessiva a 200.000 euro. Le modalità che verranno seguite per aiutare lavoratori e imprese sono state concertate rispettivamente con le organizzazioni sindacali e con quelle di categoria, ha puntualizzato Zangoli. Altri 125.000 euro andranno invece a sostegno delle associazioni culturali della città e per lo sviluppo turistico in occasione delle festività natalizie e per il Capodanno, mentre 70.000 euro sono destinati alla manutenzione delle strade. Sempre in tema di manutenzione, altri 70.000 euro permetteranno di rinnovare i giochi presenti nei parchi e nei cortili delle scuole, mentre l’istituzione di un fondo di 80.000 euro servirà per dare corso alla progettazione dei lavori alla sede viaria del cavalcaferrovia Pasquale Tosi, alla messa in sicurezza dell’incrocio fra via Pasquale Tosi e via Vecchia Emilia e per lavori di ristrutturazione alla scuola Margherita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La variazione al bilancio 2020 è stata approvata con i voti favorevoli dei partiti di maggioranza, mentre quelli di minoranza hanno votato contro. La convenzione per il funzionamento, la crescita e lo sviluppo della “Community Network Emilia-Romagna” è invece stata approvata con il voto favorevole dei partiti di maggioranza e l’astensione dei partiti di minoranza. In chiusura di seduta, il Consiglio comunale ha approvato la mozione presentata dal consigliere Tiziano Corbelli (Più Santarcangelo) per la manutenzione e il restauro del Campanone (a favore hanno votato i consiglieri dei gruppi di maggioranza mentre si sono astenuti i consiglieri di minoranza) e la mozione per l’installazione di un semaforo pedonale sulla via Emilia in località Santa Giustina presentata del consigliere Patrick Francesco Wild del gruppo PenSa-Una Mano per Santarcangelo (approvata all’unanimità). È stata infine respinta la mozione presentata dal capogruppo Domenico Samorani (Un Bene in Comune) per l’annullamento del progetto della scuola materna di Canonica: contro hanno votato i partiti di maggioranza e a favore quelli di minoranza a parte la consigliera Serra che si è astenuta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Test sierologico gratuito, ecco le farmacie della provincia di Rimini che aderiscono

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento