Santarcangelo, nidi d’infanzia: modificato il regolamento comunale

Per l’assessore ai Servizi scolastici ed educativi Pamela Fussi si tratta di modifiche che tengono conto delle situazioni sociali e famigliari che si sono andate definendo negli ultimi anni, anche a causa della crisi economica

Sono diverse le novità previste dal regolamento comunale approvate dalla Giunta per definire i criteri di accesso ai nidi d’infanzia. Per l’assessore ai Servizi scolastici ed educativi Pamela Fussi si tratta di modifiche che tengono conto delle situazioni sociali e famigliari che si sono andate definendo negli ultimi anni, anche a causa della crisi economica. “I casi specifici che negli anni si presentavano di volta in volta all’attenzione dell’Ufficio scuola sono stati valutati attentamente dall’Amministrazione per rispondere alle esigenze delle famiglie. Tra le novità più significative, la valutazione delle situazioni di handicap e di disagi particolari a cui verrà attribuito un punteggio specifico, così come nel caso in cui altri bambini del nucleo famigliare frequentino già il nido, oppure scuole d’infanzia e primarie”. “Quanto alla situazione lavorativa – prosegue l’assessore Fussi – tenuto conto della diffusione del precariato sono stati equiparati i lavoratori dipendenti, che in precedenza avevano un punteggio superiore, a quelli autonomi o con contratti diversi, mentre si riconosce un punteggio non solo al genitore studente che frequenta un istituto superiore o un corso di prima laurea, ma anche di laurea specialistica, post-laurea o un dottorato”. “Sono stati inoltre definiti in maniera più dettagliata i criteri che si riferiscono ai nuclei monogenitoriali passando da uno a quattro casi differenziati. In generale, comunque, a supporto di quanto dichiarato per definire la graduatoria di accesso i genitori dovranno allegare documenti o autocertificazioni soggetti a verifica, al fine di garantire la massima equità tra le famiglie richiedenti un servizio così essenziale come quello del nido”.

Intanto a partire da lunedì 16 marzo (fino alle ore 13 di venerdì 24 aprile) è possibile presentare in Comune – oppure direttamente on line – le domande per l’iscrizione ai nidi d’infanzia “Rosaspina” e “La Mongolfiera”. Possono presentare domanda i genitori di bambini e bambine nati dal 1° gennaio 2013 al 31 dicembre 2014, mentre i moduli per l’iscrizione sono disponibili presso l’Ufficio scuola (scala A - primo piano; lunedì, mercoledì, venerdì e sabato 8,30/12,30), il Centro per le Famiglie (piazzale Esperanto, 6; lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì 8/12; lunedì e giovedì anche 15/18) e l’Ufficio relazioni con il pubblico (piano terra, lato scala A; lunedì-sabato ore 8/13), oltre che sul sito internet del Comune. È inoltre possibile fissare un appuntamento per ricevere assistenza nella compilazione della modulistica telefonando ai numeri 0541/356.234 - 240 (Ufficio Scuola), 0541/624.246 (Centro per le Famiglie) e 0541/356.356 (Urp). Il modulo della domanda, compilato e completo degli eventuali certificati e dichiarazioni, va consegnato all’Ufficio Protocollo presso l’Urp dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle ore 13. Per chi è accreditato a Federa è inoltre possibile presentare la domanda on line, collegandosi al sito www.comune.santarcangelo.rn.it e accedendo alla sezione servizi on line (tutte le informazioni necessarie per questa procedura sono contenute nell’apposita nota informativa pubblicata nella Guida ai Servizi comunali).

I posti disponibili saranno assegnati prioritariamente ai bambini residenti a Santarcangelo, mentre i residenti nei Comuni dell’Unione Valmarecchia avranno la precedenza rispetto ad altri Comuni. Si ricorda inoltre che l’ordine di consegna della domanda non costituisce un criterio di ammissione. Come di consueto, per conoscere i nidi d’infanzia comunali sono inoltre in programma due “Giornate aperte” in cui le educatrici incontreranno i genitori che intendono iscrivere il proprio bimbo o la propria bimba. Durante le visite, le educatrici guideranno i genitori all’interno dei nidi per esplorare gli spazi, porre domande e conoscere, attraverso video e documentazioni, l’attività educativa. Gli open day, che si svolgeranno in due turni (dalle 10 alle 11 e dalle 11 alle 12), sono in programma al nido “La Mongolfiera” (via G. Rossa, 2) sabato 28 marzo e al nido “Rosaspina” (via C.A. Dalla Chiesa, 1) sabato 11 aprile (per partecipare agli open day non è necessaria la prenotazione).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento