Palestra scuola media ex Saffi: a novembre i lavori di adeguamento sismico

Durante la pausa estiva invece gli interventi di isolamento termico per le palazzine che ospitano gli studenti

Inizieranno nel prossimo mese di novembre i lavori per l’adeguamento sismico della palestra della scuola media ex Saffi di via Galilei a Santarcangelo. Realizzato grazie a un contributo di 400mila euro stanziato dalla Regione Emilia-Romagna, l’intervento prevede il completo rifacimento della copertura con travi in legno a vista e tiranti, mentre la pavimentazione della palestra sarà completamente rimessa a nuovo. La consistenza dell’intervento sarà tale da permettere non solo il miglioramento sismico dell’edificio, ma il suo adeguamento per quanto riguarda la resistenza agli eventi sismici. Durante la pausa estiva, invece, le due palazzine che ospitano gli studenti saranno interessate da lavori di efficientamento energetico con la realizzazione di un isolamento a cappotto, la sostituzione dei serramenti e la coibentazione del sottotetto. La spesa, pari a 350.000 euro, è finanziata in parte attingendo da uno stanziamento europeo (tramite il bando Por Fesr 2014-2020 che sostiene gli enti pubblici nel conseguire obiettivi di risparmio energetico) e in parte dagli incentivi previsti dal cosiddetto decreto “Conto termico”.

“Grazie a questi interventi raggiungiamo più risultati - commenta l’assessore alla Scuola e alla Qualità ambientale Pamela Fussi. - Innanzitutto miglioriamo la qualità degli edifici scolastici rendendoli più sicuri e funzionali e, conseguentemente, contribuiamo a ridurre le emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure che migliorano l’efficienza energetica dei nostri edifici pubblici, così come previsto dal Patto dei Sindaci, l’iniziativa promossa dalla Commissione Europea per coinvolgere attivamente le città europee nella strategia verso la sostenibilità energetica ed ambientale. Infine – conclude l’assessore Fussi – un ulteriore elemento di soddisfazione è dato dal fatto che la spesa complessiva dei lavori pari a 750.000 euro è quasi interamente finanziata da risorse europee, statali e regionali e non pesa che in minima parte sul bilancio comunale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento