rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Santarcangelo di Romagna

Degli autentici capolavori, premiati i migliori presepi del Natale 2021

Vincitori della prima categoria sono risultati, a pari merito, Vittorio D’Antonio, Giada Nicolini e Alan Zaghini

Si è concluso martedì (4 gennaio) con l’individuazione dei vincitori da parte della giuria il concorso per i presepi più belli indetto dall’amministrazione di Santarcangelo. Sono sei i premiati nelle quattro diverse categorie di gara, a cui si aggiungono tre menzioni speciali.

Sulla base della tipologia di opere pervenute – 25 le candidature presentate – la giuria ha ritenuto opportuna una modifica delle categorie inizialmente previste dal bando, al fine di valorizzare maggiormente i materiali ricevuti. In sostituzione delle categorie “rappresentazioni classiche”, “realizzazioni artistiche o virtuali” e “reinterpretazioni”, dunque, le opere candidate sono state suddivise in “presepe tradizionale di famiglia”, “presepe tradizionale all’aperto”, “presepe ritagliato su sagome” e “diorama”.

Vincitori della prima categoria sono risultati, a pari merito, Vittorio D’Antonio, Giada Nicolini e Alan Zaghini, che hanno dato vita a tre esempi riusciti di tradizione presepiale di famiglia, arricchiti con applicazioni elettriche e meccaniche, realizzate con il coinvolgimento ideale della famiglia nella preparazione e nella cura dei particolari.

I presepi vincitori del concorso di Santarcangelo

Premiato nella categoria “presepe tradizionale all’aperto”, invece, William Morri, per essere riuscito a realizzare un allestimento efficace nell’indirizzare lo spettatore al centro della rappresentazione. Vincitore nella categoria “presepe ritagliato su sagome”, Barnaba Borghini ha colpito la giuria per l’immediatezza del messaggio e il potere iconico della sua rappresentazione. Marco Zanni, infine, è stato premiato nella categoria “diorama”, per la capacità della sua opera di manifestare con inaspettata originalità il messaggio e i simboli del presepe.

Oltre alle premiazioni nelle quattro categorie principali, si sono guadagnati una menzione speciale Ramiro Astolfi e la scuola Pascucci, che ha partecipato al concorso sia con un progetto collettivo coordinato dall’insegnante Roberta Dardanello sia con un cartellone realizzato dalla classe 5B con l’insegnante Cristina Carghini: rispetto a questi due lavori, la giuria ha espresso apprezzamento per l’attenzione alla tematica, il percorso progettuale e l’elaborazione di idee.

“Trattandosi del primo anno in cui proponiamo questo bando, possiamo considerare un successo l’arrivo di 25 candidature” dichiarano la vicesindaca e assessora alla Cultura, Pamela Fussi, e l’assessore al Turismo, Emanuele Zangoli. “Nei prossimi anni la nostra intenzione è far crescere questo concorso, puntando in particolare sulla categoria del diorama, che darebbe la possibilità di realizzare anche un evento espositivo. Il nostro ringraziamento – concludono – va a tutti coloro che hanno partecipato, con i complimenti a chi è risultato vincitore”.
 
Un momento di premiazione dei vincitori sarà organizzato nelle prossime settimane compatibilmente con l’evoluzione della situazione sanitaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degli autentici capolavori, premiati i migliori presepi del Natale 2021

RiminiToday è in caricamento