rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Santarcangelo di Romagna

Un'attesa lunga 25 anni, a Santarcangelo i preparativi per la partenza di tappa del Giro d'Italia

Già al lavoro da diverse settimane una cabina di regia che opera in collegamento diretto con gli organizzatori di Rcs Sport e coinvolge numerosi funzionari pubblici

A meno di due mesi dall’evento, proseguono i preparativi per l’organizzazione della partenza dell’undicesima tappa del Giro d’Italia. Mercoledì 18 maggio la carovana rosa partirà infatti proprio da piazza Ganganelli, prima di attraversare la Regione percorrendo la via Emilia. Una manifestazione di caratura nazionale e internazionale, che dopo venticinque anni parte nuovamente da Santarcangelo e impegnerà la città in uno sforzo organizzativo paragonabile a grandi eventi come la Fiera di San Martino o il Capodanno. Già al lavoro da diverse settimane una cabina di regia che opera in collegamento diretto con gli organizzatori di Rcs Sport e coinvolge numerosi funzionari pubblici: dagli agenti della Polizia locale ai tecnici comunali, dai Vigili del Fuoco alla Questura. Per quanto riguarda in particolare gli aspetti relativi alla sicurezza, la cabina di regia sarà affiancata dall’agenzia Control Room di Rimini.
 
L’impresa specializzata, che ha già collaborato con l’amministrazione comunale in occasione della Fiera di San Martino, si occuperà infatti dello studio e della progettazione della logistica, del coordinamento operativo e del supporto tecnico agli enti deputati al controllo, per garantire la massima sicurezza nello svolgimento della manifestazione. Nel frattempo, è pronta anche una procedura per la ricerca di sponsor, che potranno promuovere la propria realtà attraverso una sponsorizzazione finanziaria, tecnica o mista alle iniziative organizzate dall’Amministrazione comunale in occasione del passaggio del Giro. La prima tipologia di sponsorizzazione prevede il finanziamento della manifestazione sotto forma di offerta economica a cui corrisponderanno spazi pubblicitari, la seconda consiste invece nell’esecuzione di lavori, prestazione di servizi o fornitura di beni propedeutici alla realizzazione dell’evento sportivo, sempre in cambio di pubblicità. La sponsorizzazione mista, infine, prevede l’utilizzo di entrambe le modalità.

 
Dato il suo bacino d’utenza estremamente ampio, il Giro d’Italia è senz’altro un’opportunità straordinaria sia per la promozione del territorio da parte dell’Amministrazione comunale, sia per la visibilità e l’immagine delle realtà che vorranno aderire alla sponsorizzazione. La manifestazione di interesse potrà essere presentata entro le ore 13 di sabato 30 aprile tramite posta elettronica certificata all’indirizzo pec@pec.comune.santarcangelo.rn.it. A conclusione del bando, valutate le proposte pervenute, l’Amministrazione potrà anche decidere di conferire al miglior offerente la qualità di main sponsor.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'attesa lunga 25 anni, a Santarcangelo i preparativi per la partenza di tappa del Giro d'Italia

RiminiToday è in caricamento