menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santrcangelo sempre più verde, nel 2020 messi a dimora 1.100 alberi

Realizzati 3.000 metri di nuovi percorsi protetti, boom delle ricariche elettriche: più 138% rispetto al 2019

Con oltre 1.000 nuovi alberi piantati, quasi 525.000 bottiglie di plastica risparmiate e 3.000 metri di nuovi percorsi protetti, il bilancio ambientale 2020 del Comune di Santarcangelo si chiude in positivo nonostante l’emergenza sanitaria.
Tra le novità in tema di mobilità sostenibile, nell’anno appena concluso figurano i nuovi percorsi protetti per ciclisti e pedoni in via Buozzi, Ugo Braschi, Ugo Bassi, Bornaccino e Morigi a cui si aggiunge il completamento della ciclovia che collega la frazione di Santa Giustina con la stazione FS e il capoluogo. Oltre a quella per gli studenti delle scuole medie ex Saffi, nel 2020 sono nate anche le strade scolastiche per gli istituti Molari, Franchini e Pascucci: la riorganizzazione della sosta, anche attraverso stalli veloci “kiss and go”, e la messa in sicurezza dei percorsi dedicati alla mobilità lenta hanno consentito una notevole riduzione degli intasamenti stradali e la promozione di stili di vita più salutari e di modalità sostenibili per il tragitto casa-scuola. Oltre a questi, l’Amministrazione comunale ha già dato avvio alla progettazione per i percorsi protetti nelle vie Tomba, Togliatti, Sancisi, XXIV Maggio per un totale di circa un chilometro.

Nell’anno appena trascorso, sul territorio comunale sono state messe a dimora circa 1.100 nuove piante – anche grazie a importanti collaborazioni come, ad esempio, con Misura e AzzeroCO2 – molte delle quali andranno a costituire un corridoio verde nella zona artigianale, coniugando la riqualificazione estetica con i benefici all’ambiente apportati dalla vegetazione. A queste piantumazioni realizzate dall’Amministrazione comunale, si aggiungono anche quelle dei privati realizzate nell’ambito di piani attuativi e delle compensazioni ambientali. Circa 40, invece, gli alberi abbattuti per motivi di stabilità (in via Andrea Costa e nel parcheggio tra le vie San Vito e via Vecchia Emilia) o per sanare e risolvere i danni al patrimonio pubblico o privato. Quanto ai consumi sostenibili, le colonnine di ricarica elettrica registrano un marcato aumento con un +138 per cento di ricariche (dalle 307 nel 2019 alle 713 del 2020), a segnare una tendenza all’utilizzo sempre più frequente e diffuso delle auto elettriche. Al momento sono sette le stazioni di ricarica presenti sul territorio – nel piazzale Francolini e Augusto Campana, in piazza della Fornace e nei parcheggi di via Pedrignone, Volontari della Libertà e Trasversale Marecchia e nella zona artigianale di Santa Giustina – a cui se ne aggiungeranno altre nel 2021.

Grazie alle Case dell’acqua e del pulito, infine, Santarcangelo ha risparmiato 524.465 bottiglie di plastica e quasi 95.000 chilogrammi di Co2. L’utilizzo degli erogatori ha però subito uno stop forzato che ha ridotto i consumi del 30 per cento rispetto al 2019 a causa della chiusura imposta per il rispetto disposizioni sanitarie per il contrasto al Covid-19 da marzo a maggio 2020. Cinque invece gli erogatori installati nelle due sedi della scuola Franchini per favorire la riduzione di uso delle bottiglie di plastica da parte degli studenti.

“I risultati del bilancio ambientale sono frutto di un sistema di misure e iniziative messe in campo nel corso degli ultimi anni dall’Amministrazione comunale – afferma il vicesindaco e assessore all’Ambiente Pamela Fussi – che da un lato hanno dato impulso e favorito consumi sostenibili, dall’altro hanno condotto a interventi mirati alla lotta all’inquinamento alla tutela dell’ambiente, anche attraverso collaborazioni con i privati. Nel corso di quest’anno i temi ambientali hanno assunto ancor più rilevanza nella vita di ciascuno di noi: la pandemia ha messo in evidenza quanto sia stretto il legame tra la nostra salute e la qualità dell’ambiente che ci circonda. Allo stesso tempo ha reso necessario un sistema di mobilità sostenibile, sicuro e facile. È proprio su questi elementi che si sono basati gli interventi messi in campo finora e che ci guideranno anche nelle progettazioni future, realizzate insieme agli altri assessori della Giunta, a partire dal Piano urbano della mobilità sostenibile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rimini sotterranea tra misteri e curiosità

Attualità

Simona Ventura fa tappa anche in un famoso locale della Valmarecchia

Attualità

Ciak in Romagna, avanti con i casting per il film "Le proprietà dei metalli"

Auto e moto

Cambio gomme: scatta l'obbligo di montare le estive


Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento