Sbarca dall'aereo al "Fellini" e si ritrova un paio di manette ai polsi

Arrestato dalla Polaria un cittadino albanese ricercato in Italia che non ha saputo resistere alla tentazione di trascorrere il capodanno a Rimini

La tentazione di trascorrere il capodanno a Rimini è stata fatale a un cittadino albanese che, atterrato all'aeroporto "Fellini", si è ritrovato con un paio di manette ai polsi appena sbarcato dall'aereo. L'uomo, in arrivo da Tirana con la fidanzata, era convinto di farla franca in quanto, in passato, non era mai stato fotosegnalato e, le forze dell'ordine, si dovevano basare solo sui suoi dati anagrafici il che ha reso difficile le sue identificazioni. Sullo straniero pendeva un ordine di carcerazione e il suo nome, inserito nella lista dei passeggeri, ha fatto subito scattare l'allert negli uffici della polizia di Frontiera con gli agenti che si sono coordinati con la squadra Mobile di Parma, che cercava l'albanese, i quali sono riusciti ad ottenere una foto del suo volto. Scheda alla mano, il personale della polizia di Stato in forza all'aeroporto di Rimini ha passato in rassegna i viaggiatori fino a quando sono incappati in quello segnalato il cui volto corrispondeva a quello del fotogramma. Portato in Questura per essere identificato correttamente, anche gli accertamenti sulle impronte digitali hanno dato esito positivo facendo così scattare le manette ai polsi dell'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento