Cronaca

Sbarcano alla Fiera di Rimini i Campionati Italiani indoor di tiro con l’arco

Un esercito di un migliaio di atleti armati di arco e frecce si contenderanno la vittoria da venerdì 23 a domenica 25 febbraio

Un esercito di un migliaio di atleti, armati sì di arco e frecce ma del tutto pacifico, sta per invadere Rimini. Sono i partecipanti ai 45esimi Campionati Italiani indoor di tiro con l’arco, in programma da venerdì 23 a domenica 25 febbraio, nei padiglioni B5-D5 di RiminiFiera, abbinati al 4° “Italian Challenge” internazionale per le divisioni arco olimpico, nudo e compound. Un’edizione record come numero di iscritti, quella 2017: saranno complessivamente 954 gli arcieri partecipanti (nel dettaglio: 456 nella specialità arco olimpico o ricurvo, 249 nella divisione compound e 269 nell’arco nudo), di un po’ tutte le età, dagli Allievi fino ai Master passando per le stelle azzurre della disciplina, con un incremento di 34 atleti rispetto al 2016, quando i Campionati Italiani indoor si disputarono sempre in riva all’Adriatico, e ben 120 adesioni in più rispetto allo scorso anno, quando l’appuntamento venne organizzato a Bari. L’evento è stato presentato con una conferenza stampa svoltasi giovedì 22 febbraio, nella Sala Giunta della Residenza Comunale.

“Dopo un anno di pausa la Federazione Tiro con l’Arco torna ad onorare la nostra città – ha sottolineato nel suo intervento da ‘padrone di casa’ l'assessore allo sport del Comune di Rimini, Gian Luca Brasini – che ospita i Tricolori per la quinta volta. Un’ulteriore dimostrazione di come Rimini, al di là delle strutture ricettive legate al turismo, è in grado di fornire sedi idonee anche per manifestazioni sportive per le quali non basterebbe un palazzetto dello sport, proprio per l’imponente numero di partecipanti. E questo grazie ai padiglioni della Fiera, che consentono di portare dunque alcune migliaia di persone nella nostra città in febbraio, dimostrandosi un prezioso fattore di destagionalizzazione. Basti pensare ad eventi organizzati nel 2017 nella struttura del gruppo IEG come Sportdance, Ginnastica in Festa o le Final 8 di basket, un qualcosa di sinceramente inimmaginabile solo pochi anni fa, ma con ricadute importanti, anche sul piano economico, per la nostra realtà. Inoltre mi preme sottolineare che per questo genere di manifestazioni la Federazione si appoggia dove sa di poter contare su una società ben strutturata, il che rappresenta un ulteriore valore aggiunto. E quindi non mi resta che augurare un caloroso in bocca al lupo agli organizzatori, così come ad atleti, tecnici e accompagnatori che in questo fine settimana accoglieremo nella nostra città”.  

===> Segue

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarcano alla Fiera di Rimini i Campionati Italiani indoor di tiro con l’arco

RiminiToday è in caricamento