Sbloccati 420 milioni per i pagamenti in sanità già nel 2013

Una boccata d’ossigeno per le imprese che lavorano in sanità. Si tratta di 420 milioni che serviranno a pagare i fornitori delle aziende sanitarie dell’Emilia-Romagna nel 2013

Una boccata d’ossigeno per le imprese che lavorano in sanità. Si tratta di 420 milioni che serviranno a pagare i fornitori delle aziende sanitarie dell’Emilia-Romagna nel 2013. “Abbiamo colto un’opportunità offerta da una legge nazionale – spiega l’assessore alle Politiche per la salute Carlo Lusenti - che affronta un problema la cui soluzione non è, come abbiamo sempre sostenuto, da ricercarsi a livello regionale e che, per quanto riguarda la nostra regione, deriva dal ritardo del trasferimento di risorse statali (a fine 2012 erano 350 milioni per la sola Emilia-Romagna), dal mancato finanziamento degli ammortamenti netti e dall’utilizzo di risorse correnti per investimenti altrimenti non finanziati”.

“Ora siamo nelle condizioni di rispondere positivamente alle giuste esigenze del mondo produttivo – aggiunge Lusenti -  e per questo oggi in Giunta abbiamo varato un disegno di legge che definisce  le modalità per utilizzare le risorse”. Una prima tranche di 420 milioni è disponibile già nel 2013 (su circa 5 miliardi nazionali). Per l’anno prossimo le risorse nazionali ammontano a 9 miliardi, non ancora ripartiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento