Sconti sul pedaggio autostradale per i pendolari, "Un iter farraginoso"

La Provincia di Rimini non è pienamente convita delle agevolazioni offerte agli automobilisti anche se "l'obiettivo è riuscire a trasferire una parte del traffico pendolare dalla Ss16 all'A14, liberando auto da una strada ormai inglobata nel tessuto urbano"

Scattano le agevolazioni per i pendolari autostradali con sconti fino al 20% per gli automobilisti che pagano con il Telepass. Lo riferisce il deputato del Pd riminese Tiziano Arlotti, che all'inizio dell'anno aveva presentato una risoluzione a tema in commissione Trasporti prevedendo sgravi e incentivi per categorie particolari. Come da accordi tra il ministero delle Infrastrutture-Trasporti e Società Autostrade, dal primo febbraio e fino al 31 dicembre 2015 potrà usufruire delle agevolazioni chi, nell'arco di un mese e per non più di due volte al giorno, effettua viaggi in una determinata tratta autostradale con un percorso massimo di 50 chilometri (con origine e destinazione fissa dichiarata al momento della richiesta dell'agevolazione) o, nei sistemi aperti, utilizza la stazione di attraversamento dichiarata al momento della richiesta. L'agevolazione sarà retroattiva, ovvero partirà dal primo giorno del mese in cui viene fatta la registrazione, da attivare tramite Telepass Club. "I mezzi da privilegiare negli spostamenti casa/lavoro devono essere innanzitutto quelli meno inquinanti, il trasporto ferroviario e il trasporto pubblico locale", sostiene il parlamentare Pd in una nota. Poco soddisfatta, per ora, la Provincia di Rimini: "E' appena un inizio, ma non e' l'obiettivo che ci si prefiggeva. Nel senso - spiega in una nota l'assessore provinciale alla Mobilità Vincenzo Mirra - che per un pendolare lo sconto è tutto sommato modesto, e che la procedura è abbastanza farraginosa. Si può certamente migliorare e per noi l'obiettivo è riuscire a trasferire una parte del traffico pendolare dalla Ss16 all'A14, liberando auto da una strada ormai inglobata nel tessuto urbano, migliorando la questione dell'inquinamento ed anche dell'incidentalità, di sicuro più alta sulla Adriatica rispetto all'A14". Dai caselli di Rimini nord e Rimini sud, ricorda Mirra, transitano dai 30.000 ai 40.000 mezzi al giorno: "Possiamo stimare tra questi circa un 20% di pendolari, è evidente quindi quale potrebbe essere l'impatto sugli automobilisti della nostra provincia. Si tratta di capire anche con i vertici di SocietàAutostrade quali possono essere gli sviluppi per sfruttare al meglio questa opportunità".

(Agenzia Dire)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento