Cronaca

Scoperti a mangiare e bere in un ristorante chiuso, due uomini arrestati dalla Polizia

Intervento degli agenti nel locale sul lungomare Tintori, dopo una segnalazione giunta alla Centrale operativa. L'accusa è di furto aggravato

Scoperti a mangiare e bere nel seminterrato di un ristorante, due uomini accusati di furto vengono arrestati dalla Polizia. I fatti risalgono a lunedì (10 gennaio), quanto attorno alle 19,50, giunge alla sala operativa della Questura di Rimini la segnalazione di un possibile furto in corso in un ristornate del lungomare Tintori, attualmente chiuso al pubblico.

Dopo pochi istanti due volanti della Polizia si recano sul posto, circondano la zona, e dopo aver visto la serratura del locale divelta gli agenti entrano per un sopralluogo. All'interno i saloni sono tutti a soqquadro, ma il colpo di scena si registra quando gli uomini della Polizia raggiungono il seminterrato: nel locale sotto terra vengono trovati due uomini intenti a consumare cibi e bevande.

Gli agenti perquisiscono gli uomini e all'interno di uno zaino vengono trovati due tronchesi di 37 centimetri, posti poi sotto sequestro, utilizzati probabilmente per scassinare la serratura dell'ingresso del ristorante. I due uomini, un cittadino lettone di 45 anni e un cittadino ucraino di 38 anni che risulterebbe irrregolare sul territorio, sono stati arrestati in flagranza con l'accusa di furto aggravato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperti a mangiare e bere in un ristorante chiuso, due uomini arrestati dalla Polizia
RiminiToday è in caricamento