Scopre un topo d'auto e lo insegue, malvivente catturato dai carabinieri

A finire in manette è stato un 21enne residente a Bellaria già noto alle forze dell'ordine e sottoposto alla libertà vigilata

Nella notte tra domenica e lunedì i carabinieri della Stazione di Viserba hanno arrestato un 21enne, originario di Reggio Emilia ma residente a Bellaria, con l'accusa di tentato furto e possesso di arnesi da scasso. Il giovane, già noto alle forze dell'ordine e sottoposto alla libertà vigilata, era stato sorpreso dal proprietario di una Opel Astra, parcheggiata in una via di Torre Pedrera, mentre rovistava nell'abitacolo dopo aver spaccato un finestrino. Vistosi scoperto, il 21enne ha cercato di fuggire tallonato dal padrone del mezzo che ha chiamato i carabinieri. Sul posto è accorsa una pattuglia dell'Arma coi militari che sono riusciti a bloccare il malvivente. Perquisito, nelle sue tasche sono spuntati degli arnesi da scasso che gli sono valsi le manette. Processato per direttissima lunedì mattina, il giudice ha convalidato il fermo del 21enne e gli ha imposto l'obbligo di firma fino alla prossima udienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento