rotate-mobile
Cronaca

Scorribanda in auto col lampeggiante, condannato il figlio dell'onorevole e i suoi amici

Pizzicato dai carabinieri durante una serie di manovre vietate è finito a processo per l'utilizzo improprio degli strumenti in dotazione alle forze dell'ordine

Si è concluso con una condanna a 1 anno e 4 mesi a testa con la sospensione della pena la bravata di Alessandro Angelucci, figlio del deputato di Forza Italia Antonio, finito nei guai insieme a 2 amici nel gennaio del 2016 a Riccione. Quella sera durante un appostamento una pattuglia dei carabinieri della Perla Verde si era imbattuta in una potente Audi che, in viale Dante, procedeva contromano. I militari dell'Arma avevano subito notato che il mezzo era dotato di lampeggiante e, secondo quanto emerso in aula, si erano subito preoccupati di capire se in città c'era qualche personaggio con la propria scorta. Mentre dalla centrale arrivava l'esito negativo, una seconda pattuglia del Radiomobile si era imbattuta nello stesso veicolo che stava commettendo delle infrazioni al Codice della Strada e avevano intimato l'alt. Nell'abitacolo, invece di qualche personaggio, avevano identificato il figlio dell'onorevole, insieme ad altri due amici, e trovato il lampeggiante incriminato. Dagli accertamenti sarebbe emerso che l'Audi, intestata a una società e riconducibile al deputato, era in uso ad Alessandro Angelucci ritenuto insieme agli amici colpevole dell'utilizzo improprio degli strumenti in dotazione alle forze dell'ordine

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scorribanda in auto col lampeggiante, condannato il figlio dell'onorevole e i suoi amici

RiminiToday è in caricamento