Scossa di terremoto a Santarcangelo, sospesa la circolazione dei treni

Scattate le procedure per le verifiche strutturali dei ponti, convogli in ritardo sulla linea Adriatica

A causa della forte scossa di terremoto che, nel primo pomeriggio di domenica si è verificata con epicentro a Santarcangelo, per motivi di sicurezza è stata sospesa la circolazione dei treni. Il sisma di 4.2, infatti, ha fatto scattare le procedure standard della verifica dei ponti lungo la linea Adriatica e, tra le stazioni di Cesena e Riccione e tra Rimini e Cesenatico, è stato dato lo stop ai convogli. Pesanti i ritardi per i viaggiatori che superano l'ora e mezza. Verso le 16.30 la circolazione è parzialmente ripartita con forti rallentamenti. Dalle 17.10 i treni hanno ripreso a viaggiare a velocità normale. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra, registrata scossa di terremoto nell'entroterra riminese

  • Estetista abusiva pizzicata a lavorare in casa senza permessi

  • Ruspa come ariete per mettere a segno la spaccata nel supermercato

  • Chiusi i seggi, la diretta elettorale delle elezioni regionali 2020

  • Rimini è tra le 4 province in cui vince Borgonzoni, che stacca di poco Bonaccini. Successo dei no-vax

  • La partita dei Comuni finisce 20 a 5 per Lucia Borgonzoni

Torna su
RiminiToday è in caricamento