Scossa di terremoto a Santarcangelo, sospesa la circolazione dei treni

Scattate le procedure per le verifiche strutturali dei ponti, convogli in ritardo sulla linea Adriatica

A causa della forte scossa di terremoto che, nel primo pomeriggio di domenica si è verificata con epicentro a Santarcangelo, per motivi di sicurezza è stata sospesa la circolazione dei treni. Il sisma di 4.2, infatti, ha fatto scattare le procedure standard della verifica dei ponti lungo la linea Adriatica e, tra le stazioni di Cesena e Riccione e tra Rimini e Cesenatico, è stato dato lo stop ai convogli. Pesanti i ritardi per i viaggiatori che superano l'ora e mezza. Verso le 16.30 la circolazione è parzialmente ripartita con forti rallentamenti. Dalle 17.10 i treni hanno ripreso a viaggiare a velocità normale. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento