menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Screening Osteoporosi, rilevate lievi Osteopenie già sotto i 50 anni

La distribuzione per età è stata la seguente: 100% donne, di cui il 15% con meno di 50 anni, il 35% comprese nella fascia 50-60 anni, 25% tra i 60-70 e il 25% superiore ai 70 anni

Lievi Osteopenie in donne con età inferiore ai 50 anni. E' questa l'evidenza medico-scientifica emersa analizzando i dati ottenuti dal primo "Screening Osteoporosi" condotto dall'Ospedale Villa Maria. La Mineralometria Ossea Computerizzata (MOC), esame che permette in maniera indolore e non invasiva di misurare la quantità di minerali presenti nelle ossa, è stata eseguita gratuitamente su un campione, non predeterminato dall'Ospedale, di 70 donne residenti a Rimini che si sono liberamente presentate prenotando la visita gratuita nei giorni riservati agli Open Day del 12 e del 26 maggio scorsi. La distribuzione per età è stata la seguente: 100% donne, di cui il 15% con meno di 50 anni, il 35% comprese nella fascia 50-60 anni, 25% tra i 60-70 e il 25% superiore ai 70 anni.

Questi i risultati complessivi: il 35% è risultato "nella norma", 47% in Osteopenia (densità minerale inferiore ai valori normali), il 18% in Osteoporosi (malattia). Nella fascia di età inferiore ai 50 anni la metà delle donne sono risultate lievemente in Osteopenia e l'altra metà nella norma. Nella fascia 50-60 anni, il 40% è nella norma, il 50% in Osteopenia e nel 10% il campione è risultato osteoporotico. Nella penultima fascia di età, quella tra i 60-70 anni, il  45%  del campione esaminato rientrato nella norma, il 40% osteopenico e il 15% osteoporotico. Sopra i 70 anni, 5% nella norma, 65% osteopenico, il 30% osteoporotico.

"Con questa iniziativa, condotta con rigorosi criteri metodologici e scientifici, abbiamo voluto stabilire un contatto diretto con la popolazione femminile e dare, tramite i nostri professionisti, un contributo positivo all'informazione su un problema dai costi sociali altissimi e sul quale, ancora oggi, manca chiarezza sui passi da compiere per effettuare una corretta diagnosi e sulle possibili soluzioni da adottare"  ha dichiarato a consuntivo la Dott.ssa Giuliana Vandi.

L'occasione è stata utile anche per consegnare materiale informativo con i principali suggerimenti ai fini della prevenzione con un corretto stile di vita. Non sono mancate importanti raccomandazioni come quella di evitare, ad esempio, l'assunzione di farmaci senza il controllo del medico.

L'esame strumentale, la raccolta e l'analisi dei dati sono stati effettuati dal Responsabile del Servizio di Radiologia dell'Ospedale, il Dott. Roberto Meco. La valutazione clinica di ogni singolo caso è stato affidata al Dott. Sandro Vasini, Ortopedico con una pluriennale e significativa esperienza nello studio delle ossa.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento