Sculacciata dallo zio, bimba ivoriana chiama i carabinieri

Una bambina di 10 anni, originaria della Costa d'Avorio, aveva composto il 112 riferendo di essere stata sculacciata dallo zio perché stava perdendo tempo davanti al computer

Curioso intervento sabato mattina per i carabinieri di Rimini. I militari sono stati chiamati da una bambina ad Orsoleto, in via delle cascine, dove la piccola di 10 anni, originaria della Costa d’Avorio, aveva composto il 112  riferendo di essere stata sculacciata dallo zio perché stava perdendo tempo davanti al computer.

I militari giunti sul posto identificavano due uomini, uno dei quali era lo zio della bambina il quale riferiva di aver ripreso la nipotina che stava perdendo del tempo davanti al PC mentre il fratellino di 5 anni piangeva nel seggiolone. Una volta chiarito che la bimba non aveva bisogno di cure, tutti venivano condotti in caserma dove, una volta fatti giungere i genitori, la bambina veniva loro riaffidata. Al momento non sono state inoltrate querele nei confronti dello zio della bambina.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento