menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, a Riccione tutti in classe: "No alle lezioni a distanza, aule ampliate e pasti anche al banco"

L'assessore stuBattarra: "Le attrezzature come i gazebo per le lezioni outdoor sono stati acquistati. Organizzati anche gli ingressi differenziati dove serviva"

Si è tenuta mercoledì mattina, la conferenza dei servizi per le scuole del Comune di Riccione. E' la seconda, dopo quella di agosto, sul riordino delle scuole sulla base dei protocolli anti Covid. Alla riunione hanno preso parte l'assessore ai Servizi Educativi, Alessandra Battarra, i dirigenti scolastici dei due istituti comprensivi di Riccione, l'Ic 1 e Ic Zavalloni, i genitori rappresentanti del Consiglio di istituto, il dirigente comunale ai Servizi alla Persona, Stefania Pierigè, referente del settore Lavori Pubblici e il personale sanitario dell'Ausl referente per le problematiche legate al Covid. 

"I nostri studenti andranno tutti a scuola, tutti i giorni. Non ci saranno lezioni a distanza o a giorni alterni, perché grazie al lavoro organizzativo fatto dai dirigenti scolastici e dal nostro ufficio Servizi alla Persona, il 14 settembre le scuole di Riccione saranno aperte e funzionanti - ha detto l'assessore Battarra -. Le attrezzature come i gazebo per le lezioni outdoor sono stati acquistati e saranno messi in posa, organizzati anche gli ingressi differenziati dove serviva, ad esempio alle scuole Fontanelle di via Capri e alla Brandi. Le aule sono state ampliate in tempo per 10 classi, ed è stato previsto il trasporto dello scuolabus per la scuola di via Alghero. Da un punto di vista organizzativo siamo stati celeri perché il lavoro è iniziato e continuato tutta l'estate anche grazie con l'apporto del settore Lavori Pubblici del Comune". 

scuola - scuola riccione - assessore alessandra battarra-2

In particolare i gazebo saranno consegnati a 7 scuole, mentre la sistemazione degli ingressi ha riguardato in particolare i cancelli della scuola Fontanelle e della scuola "Annika Brandi". Il servizio mensa inizierà il primo ottobre per tutte le scuole. I pasti per tutte le scuole saranno cucinati al centro per la cottura della scuola San Lorenzo e poi consegnati in appositi contenitori agli altri istituti, dove verranno sporzionati, impiattati e serviti ai bambini. Gli studenti rimarranno al posto al banco oppure dove disponibili nelle sale mense. Ma in tutti i casi gli scolari verranno serviti come al ristorante rimanendo al posto. 

Gli educatori di sostegno prenderanno servizio fin dal primo giorno di scuola grazie ad un fondo per i Servizi alla persona, predisposto dal Comune di Riccione. Tutte le scuole di Riccione già ad iniziare dal 14 settembre saranno dotate di fibra ottica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Sicurezza

Aceto per le pulizie di casa? Ecco come usarlo

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Salute

Stanchezza primaverile, sintomi e rimedi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento