Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Scuola, al via i progetti di Hera tra laboratori e concorsi a premi

Partono oggi le iscrizioni online per la 7a edizione della Grande Macchina del Mondo, l’offerta didattica su energia, ambiente e rifiuti

 Su www.gruppohera.it/scuole, fino al 22 ottobre, gli insegnanti delle scuole del territorio possono iscrivere la propria classe alle proposte didattiche de La Grande Macchina del Mondo, il progetto di educazione ambientale di Hera dedicato a tutte le scuole, da quelle dell’infanzia alle secondarie di II grado, giunto alla sua settima edizione. Pochi clic consentiranno ai docenti di selezionare le proposte più adatte ai programmi e di richiedere la partecipazione all’attività; le domande verranno selezionate in base ai criteri stabiliti nel progetto. Dopo il successo dello scorso anno, in cui l’iniziativa ha coinvolto 871 istituti scolastici, quasi 64 mila alunni e oltre 5.100 insegnanti (di cui 353 classi per un totale di più di 7.700 studenti nel territorio di Rimini), sono tante le novità che ci attendono.

Laboratori scientifici, flash mob, giochi a squadre, concorsi a premi e tante altre attività con l’obiettivo di fornire ai giovani gli spunti per una solida cultura ambientale e una sensibilità verso il territorio e il pianeta che ci ospita. Il progetto si avvale delle cooperative locali Atlantide, La Lumaca, Antartide, Anima Mundi e Il Millepiedi, il Cirea (Centro italiano di ricerca ed educazione ambientale), il dipartimento di Bioscienze dell’Università di Parma e il patrocinio dell’Ufficio scolastico regionale.

I progetti della Grande Macchina del Mondo prevedono percorsi pensati per le diverse età dei ragazzi. Per le scuole d’infanzia, sono in programma spettacoli teatrali sui temi energia, acqua, ambiente e atelier creativi che permetteranno ai bambini di prendere familiarità con i temi trattati giocando e divertendosi. Per le scuole primarie, spazio anche ad esperienze di storytelling e giochi a squadre in cui si utilizzerà l’app di Hera “Il Rifiutologo”. E proprio per le scuole d’infanzia e le primarie Hera ha organizzato quest’anno il concorso a premi “La Grande Macchina del Mondo è…”, con cui i bambini, attraverso la realizzazione di un’opera creativa, diranno la loro sulle funzioni e le modalità di attuazione del progetto della multiutility. 

Le scuole secondarie di I grado, invece, saranno protagoniste del concorso “COP21 Do it green”, con cui le classi metteranno in campo azioni per dare il loro contributo agli obiettivi della Conferenza mondiale sul Clima, e parteciperanno a “Incursione Lab”, un ciclo di laboratori durante i quali i ragazzi si cimenteranno in indagini e prove utilizzando applicazioni informatiche. Gli studenti, inoltre, torneranno a fare i giornalisti creando un giornalino di classe con articoli dedicati a temi green. Negli istituti secondari di I grado di Rimini e provincia si terrà anche il concorso “Per fare un albero…”, in cui ogni classe realizzerà un video tra i 2 e i 3 minuti che dimostri l’importanza di separare correttamente i rifiuti, con particolare riferimento all’organico. Per le secondarie di II grado, è in programma l’evento itinerante di divulgazione scientifica Un Pozzo di Scienza, che inizierà a febbraio 2017.

Dopo il successo dello scorso anno torna anche Itinherario Invisibile, il ciclo di visite, anche virtuali, delle classi (dai 9 ai 18 anni) ai principali impianti gestiti da Hera, durante le quali gli alunni possono vivere da vicino la gestione di servizi importanti per i cittadini. Lo scorso anno le visite hanno coinvolto oltre 1.900 studenti. Per tutti i docenti, soprattutto per quelli che non riusciranno ad accedere ai laboratori, Hera ha previsto gli “Educational box” sul sito www.gruppohera.it/scuole: veri e propri contenitori di notizie, dispense, argomenti, link e curiosità che potranno essere utili a creare autonomamente un percorso di approfondimento con i propri alunni.

“Da sette anni, ormai, Hera dedica la sua attenzione e il suo impegno al mondo della scuola con La Grande Macchina del Mondo, testimonianza concreta della nostra fiducia negli insegnanti e nelle famiglie, che rivestono l’importante ruolo di primi formatori di una coscienza civile e ambientale nei ragazzi – commenta Giuseppe Gagliano, Direttore Centrale Relazioni Esterne del Gruppo Hera – Le attività messe in campo da Hera, multidisciplinari e trasversali a tutte le fasi dell’età scolare, guardano al futuro dei nostri giovani e si avvalgono di tecnologie al passo con i tempi. Del resto – aggiunge Gagliano – è quello che facciamo quotidianamente anche nel nostro lavoro, investendo in soluzioni all’avanguardia per essere sempre più efficienti”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, al via i progetti di Hera tra laboratori e concorsi a premi

RiminiToday è in caricamento