Cronaca

Scuola, Confartigianato plaude alla decisione di ricorrere ai bus privati

L'associazione: "Si proceda con equità per aiutare tutte le imprese"

La programmata riapertura delle scuole al 7 gennaio 2021, con didattica in presenza almeno al 75%, ripropone il problema del trasporto pubblico scolastico. "E’ tema d’attualità sottovalutato quando s’è tentata la prima riapertura ad inizio anno scolastico e speriamo adeguatamente considerato in queste settimane", afferma Confartigianato.

La Confartigianato di Rimini plaude all’intenzione della Regione Emilia-Romagna, che ha annunciato il potenziamento del sostegno economico utile ad integrare la flotta di bus a disposizione di Start Romagna. "E’ condizione fondamentale, vedremo se anche sufficiente, per garantire ai nostri giovani di rientrare finalmente in aula. Ci auguriamo che anche le autorità scolastiche siano in sintonia, che prevalga l’interesse degli studenti e non la sindacalizzata posizione che ingessa orari, ingressi, uscite. Sarà necessario confermare il ricorso ai bus privati, come già fatto a settembre, per tentare di colmare il gap della disponibilità di bus e autisti".

Confartigianato si augura che in questa occasione avvenga una equa ‘chiamata’ delle aziende dotate dei requisiti e che operano nel settore, i cui fatturati sono sostanzialmente azzerati da mesi, che rappresenterebbe una forma di parziale sollievo. L’Associazione si augura che si tenga conto dell’esperienza fatta a settembre e che la collaborazione riequilibri il panorama delle aziende fornitrici. Dal suo canto, l’Associazione conferma la disponibilità, già evidenziata, di massima disponibilità e collaborazione nell’interesse della migliore soluzione possibile, a vantaggio della scuola e dei nostri ragazzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, Confartigianato plaude alla decisione di ricorrere ai bus privati

RiminiToday è in caricamento