Scuola e sicurezza: il vicesindaco Gloria Lisi premia i “cacciatori di Mostrischio”

Lo scopo del progetto è quello di sensibilizzare i bambini e le famiglie alla sicurezza per poter riconoscere i pericoli e poter prevenire attraverso comportamenti corretti gli incidenti

Giovedì mattina nell’aula magna dell'Istituto Comprensivo Marvelli il vicesindaco Gloria Lisi ha partecipato alla cerimonia di premiazione degli alunni delle classi terze delle scuole primarie di San Fortunato, Lambruschini, Padulli e Santa Cristina coinvolte nel progetto "Mostrischio".Il progetto consiste nell'educare alla scoperta e al riconoscimento dei rischi e dei pericoli che si possono incontrare ogni giorno, anche a casa e a scuola.

Ogni classe terza ha partecipato a quattro incontri tenuti da formatori, genitori e insegnanti,  incentrati sul tema della sicurezza a scuola, a casa, in strada e sul lavoro. "Mostrischio" infatti rappresenta il nero e insidioso personaggio che si nasconde negli oggetti utilizzati in modo non adeguato e nei comportamenti quotidiani, talvolta distratti, a cui possono seguire infortuni ed incidenti.

Lo scopo del progetto è quello di sensibilizzare i bambini e le famiglie alla sicurezza per poter riconoscere i pericoli e poter prevenire attraverso comportamenti corretti gli incidenti. Gli alunni sono stati premiati  con un diploma firmato dalla Preside e dai Formatori con l'intestazione di "Vero cacciatore di Mostrischio" e un casco da bicicletta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento