rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca Riccione

Scuola e trasporti, la protesta: "Studenti ammassati sui bus, mezzi insufficienti"

"Pieno sostegno ai lavoratori che hanno scioperato, spero continuino su questa strada"

"Ma quale rientro in sicurezza? Tanti slogan ma studenti lasciati a loro stessi". Con queste parole Edoardo Fratoni, rappresentante alla Consulta provinciale degli studenti per il liceo Volta-Fellini di Riccione attacca sul tema trasporti e scuola.

"Sono passati solo tre giorni dal rientro a scuola, e mentre abbiamo visto il ministro Azzolina, il governo e gli enti locali lanciarsi in continui sproloqui sul "ritorno alla normalità" e sulla scuola simbolo di rilancio, è evidente che la realtà sia ben diversa da come viene pitturata. Mentre il primo giorno di scuola si è proceduto ad ingressi scaglionati nel tentativo di ridurre gli assembramenti, già dal secondo giorno abbiamo assistito ad una gestione quantomeno caotica di uscite ed ingressi", continua Fratoni.

Il rappresentate punta il dito contro Start: "Martedì e mercoledì al posto del doppio autosnodato sono stati inviati dei mezzi totalmente insufficienti per la mole di studenti che devono prenderlo, col risultato di ammassare gli studenti, con tutti i rischi del caso. I pullman erano talmente pieni che le porte non si chiudevano, e diversi ragazzi sono stati costretti a restare a terra e prendere quello successivo".

Fratoni attacca l'azienda sia sugli abbonamenti dello scorso anno, "restituiti in parte e tramite voucher" e dà pieno sostegno ai lavoratori che a fronte dell'arroganza della dirigenza di Start hanno deciso di non abbassare la testa scioperando lunedì. Ci auguriamo che continuino su questa strada".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola e trasporti, la protesta: "Studenti ammassati sui bus, mezzi insufficienti"

RiminiToday è in caricamento