menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole chiuse per Covid, genitori e studenti mettono in campo lo sciopero della Dad

Esasperati per le lezioni a singhiozzo annunciano lo spegnimento di tablet e computer per mettere in risalto la perdita della socialità per i più giovani

Monta la protesta di genitori e alunni in vista, dal 2 marzo, dell'entrata della provincia di Rimini nella fascia Arancione scuro che imporrà lo stop delle lezioni in presenza a favore della didattica a distanza. Il provvedimento, per il contenimento del Coronavirus, non incontra il favore delle persone interessate che annunciano fino al 5 marzo lo sciopero della Dad con lo spegnimento di tablet e computer. "Ad un anno esatto di distanza, si chiedono ancora sacrifici ai nostri figli - tuonano i genitori esasperati. - Non è ammissibile questa situazione con bambini e ragazzi ancora privati della loro socialità: scuola, amici, sport. Banchi a rotelle, mascherine, distanziamento sociale e cos'è cambiato? Nulla.
Tutto questo avrà un ulteriore risvolto negativo su tutta la famiglia. Siamo esausti. La Regione ed il Governo smettano di mettere in ginocchio le categorie più deboli. Serve un ritorno alla normalità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Sicurezza

Aceto per le pulizie di casa? Ecco come usarlo

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento