menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole paritarie, Montevecchi (Lega): "Serve uno sforzo maggiore, Bonaccini dia più fondi come il Veneto"

La Giunta regionale stanzia 1,3 milioni, sono briciole. Bisogna mettere mano al portafogli, la regione Veneto mette sul piatto 4,5 milioni di euro"

"La Giunta regionale stanzia 1,3 milioni di euro per le scuole paritarie? Briciole. Il governatore Stefano Bonaccini segua l'esempio della Regione Veneto, che ha stanziato 4,5 milioni, e rimetta mano al portafoglio per stanziare ulteriori fondi". E' quanto chiede il Consigliere della Lega Montevecchi assieme ai consiglieri regionali della Lega E-R, a margine della commissioni Bilancio e Politiche economiche, ieri radunate in seduta congiunta.

"Come gruppo Lega avevamo già proposto proprio un mese fa, un sostegno straordinario per le scuole dell’infanzia non convenzionate e per le paritarie di ogni ordine e grado presenti sul territorio regionale. Oggi notiamo un piccolo passo in avanti da parte della Regione e continuiamo a chiedere alla Giunta Bonaccini un maggiore sforzo per le scuole paritarie. Ad esempio in Veneto la Giunta di Zaia, prevede lo stanziamento di 4,5 milioni di euro per interventi a sostegno al sistema delle scuole paritarie dell’infanzia e asili nido".

“Le scuole paritarie e le scuole dell’infanzia (siano esse paritarie o private) svolgono all'interno del nostro paese un ruolo fondamentale, indispensabile per la stabilità di tutto il comparto scolastico. Necessitano di un contributo straordinario durante un’emergenza come questa, al fine di consentire un rimborso totale delle rette alle famiglie in rapporto ai giorni di chiusura e sospensione di frequenza. In questo momento di grande difficoltà, sarebbe necessario valutare il concetto di scuola ed educazione in ogni sua espressione, abbandonando la concezione ideologica secondo cui le scuole paritarie sarebbero privilegiate o per gente benestante. Una lettura sbagliata e superficiale come tanti luoghi comuni, che si sono diffusi per troppo tempo. Leggiamo in queste scuole una forma di investimento e di rafforzamento del sistema scolastico italiano. Ci auguriamo davvero che la Giunta Bonaccini possa dare segnali in questa direzione. Monitoreremo la situazione, nell'attesa di vedere stanziate ulteriori risorse, a sostegno della parità scolastica e della libertà educativa delle famiglie", concludono i consiglieri del Carroccio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Alla scoperta dei luoghi della fede: il viaggio è anche online

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento