Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

"Se la polizia non mi porta via ti ammazzo", denunciato l'ex compagno violento

Parapiglia nel cortile dell'abitazione dove risiede la vittima, gli agenti costretti a portare l'uomo in Questura

Un parapiglia quello che, verso le 19.30 di martedì, si è scatenato nel cortile di un condominio di Rimini dove un'ex coppia ha iniziato a litigare furiosamente. Ad accendere la miccia è stato l'arrivo dell'uomo, un 39enne pugliese, che allontanato da casa dalla donna è poi ritornato con intenti bellicosi. Già nel pomeriggio di martedì aveva fatto la stessa scenata per poi tornare nella prima serata nonostante fossero già intervenuti gli agenti della Volante. Nonostante questo, tuttavia, il 39enne si era ripresentato a casa della donna, una 41enne bolognese che, spaventata, ha chiesto nuovamente aiuto alla polizia. Anche davanti agli agenti il pugliese non si è calmato e, a un certo punto, ha iniziato ad urlare come un forsennato alla ex "Tanto stasera ti ammazzo, se non mi portano via gli agenti stasera ti ammazzo". Vista la situazione, al personale della polizia di Stato non è restato altro da fare che bloccare il 39enne e portarlo in Questura dove è stato denunciato per minacce aggravate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Se la polizia non mi porta via ti ammazzo", denunciato l'ex compagno violento
RiminiToday è in caricamento