menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Seconda vita per i giocattoli, il TeamBòta ha reso i bambini protagonisti del Natale

Ottimi riscontri per l'iniziativa dei volontari che hanno raccolto i giochi da donare a chi è rimasto colpito dalla crisi

Successo oltre le aspettative per l’iniziativa “Toy Story – Rendiamo i bambini protagonisti di questo Natale” promossa dal TeamBòta, giovane community di volontari. Alla pizzeria “Come stai?” di Rimini – trasformata per l’occasione nel Villaggio di Babbo Natale – sono stati raccolti nella sola giornata di sabato 12 dicembre svariate migliaia di giocattoli donati da oltre 300 bambini riminesi. Con le loro famiglie i bambini sono stati invitati a donare uno o più dei loro vecchi giocattoli in buono stato accompagnandoli con un messaggio. Dopo l’opportuna sanificazione, i giocattoli verranno infatti distribuiti dai volontari del TeamBòta alle famiglie del territorio più colpite dalla crisi economica che sta attraversando il mondo come conseguenza della pandemia. Un’iniziativa dedicata ai bambini che spesso sono stati i grandi dimenticati durante la crisi e alle loro famiglie facendoli incontrare e divertire in sicurezza e, al tempo stesso, un’occasione per educarli alla solidarietà e al riuso. “Dai una seconda vita ai tuoi giocattoli” è stato infatti lo slogan scelto per promuovere l’evento.

"Educare alla solidarietà è l’obiettivo del TeamBòta e del progetto Toy Story - spiega il Direttivo dell’associazione. “Più di 300 bambini hanno imparato che donare significa mettersi a disposizione degli altri. in un momento storico in cui sempre più persone si trovano in temporanea difficoltà economica i bambini di Rimini diventano volontari attivi di un progetto nato sui valori dell’altruismo e della condivisione. Siamo orgogliosi di aver contribuito a rendere questo Natale così magico". 50 i volontari coinvolti nella giornata travestiti per l’occasione da elfi, renne, pupazzi di neve o Babbo Natale. Un’iniziativa che TeamBòta ha voluto realizzare in collaborazione, oltre che con gli amici del locale “Come stai?”, con Csv Volontarimini, Emporio solidale di Rimini, Multiverso, Unisc Rimini, Caritas Rimini e Campo lavoro missionario.

L’evento è stato inoltre patrocinato dal Comune di Rimini: il sindaco Andrea Gnassi ha partecipato attivamente alla festa travestendosi da elfo e dialogando con alcuni dei bambini presenti. A tutti i bambini coinvolti è stato dedicato un pensiero e la possibilità di scattare una foto con Babbo Natale in un clima allegro e accogliente che li ha resi davvero protagonisti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento