rotate-mobile
Cronaca

Sede direzionale all'aeroporto e primo volo da Kiev. Anex porterà poi una nave da crociera a Ravenna

L’obiettivo è di contrattualizzare 1.500 stanze e di coinvolgere nel 1° step circa 150 hotel dalle tre alle cinque stelle. E' il secondo tour operator al mondo per fatturato

Il primo volo atterrerà da Kiev il 28 maggio. Venti dipendenti negli uffici all’aeroporto, una ventina di tour leader a supporto dei turisti in giro per la Riviera. L’obiettivo è di contrattualizzare 1.500 stanze e di coinvolgere nel 1° step circa 150 hotel dalle tre alle cinque stelle. Il sogno? Arrivare tra un triennio a circa 15.000 visitatori a settimana nel clou della stagione estiva. All’aeroporto Fellini comincia l’era e la partnership con Anex Travel Group, che farà base operativa a Rimini per il mercato italiano, che promette di captare turisti in prima battuta dall’Ucraina, ma anche dalla Russia, Germania e pacchetti in vendita anche in Kazakistan.

Il partner è di quelli di peso. Dato che Anex è il secondo gruppo turistico al mondo per fatturato (10miliardi di euro nel pre pandemia), ha una sua compagnia aerea per effettuare i charter (Azur Air) e con i suoi brand si estende oltre Ucraina e Russia. In particolare controlla Orex e Neckermann con cui anche Visit Romagna ha già stretto alleanze per entrare nel mercato tedesco a suon di spot sulle tv nazionali.

Il retroscena - Sogno di Anex Tour: "Un giorno porteremo il Boeing 777 al Fellini"

Intervista - L'assessore Corsini: "Per l'aeroporto Fellini pronti 12 milioni di euro"

Anex annuncia la nascita della sua sede direzionale a Rimini, avrà a disposizione 230 metri quadrati di spazi all’interno dell’aeroporto Federico Fellini. Secondo Claudio Abbadessa, deputy general manager Italy di Anex Tour, la Riviera Romagnola ha tutte le carte in regola per diventare fortemente competitiva con le altre destinazioni europee.

Aerei, turisti, ma si guarda anche alla navigazione. Di recente il gruppo Anex ha acquisito la nave da crociera Selectum Blu, che al momento naviga con tour tra Turchia e Grecia, ma presto aggiungerà anche nel suo itinerario l’Italia facendo base logistica al porto di Ravenna. Con il coinvolgimento, anche in questo caso, del Fellini.

Per Leonardo Corbucci, amministratore delegato di Airiminum, è un accordo che potrebbe garantire un forte rilancio allo scalo riminese: “E’ un accordo importante – spiega -, che il territorio ha portato a termine dopo un lungo lavoro. Anex è il secondo tour operator mondiale, il fatto che abbia scelto Rimini e il suo aeroporto come sede ci inorgoglisce. Anex Tour è il primo annuncio che facciamo di nuove collaborazioni che speriamo di annunciare presto”.

Già durante le scorse settimane il sindaco Jamil Sadegholvaad aveva evidenziato l’importanza di uno sviluppo dell’aeroporto. Non solo per il turismo balneare, ma anche per competere nella proposta di congressi e fiere di rilevanza internazionale: “Lo sbarco di Anex Travel Group all'aeroporto di Rimini significa aprire un orizzonte, dare un segnale forte di fiducia a una Riviera e a una città come Rimini che negli ultimi anni hanno investito tantissimo per rigenerarsi e incrementare offerta di servizi e bellezza. Significa anche rimettere al centro del villaggio proprio l'aeroporto, struttura strategica per il nostro turismo e le nostre imprese sul quale dovremo tutti concentrare i nostri sforzi e i nostri progetti di sviluppo nei prossimi anni”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sede direzionale all'aeroporto e primo volo da Kiev. Anex porterà poi una nave da crociera a Ravenna

RiminiToday è in caricamento