Sei anni senza il Sic, uno dei piloti più amati dal circus del Motomondiale

Il tragico incidente di Sepang lo ha strappato all'affetto di migliaia di persone che lo ricordano per la sua simpatia e umanità oltre che per le doti di campione

Quella domenica mattina, come per tanti altri appassionati, la sveglia era accesa per balzare giù dal letto nonostante il giorno festivo e ed essere pronti al semaforo verde del Gran Premio della Malesia. Dopo pochi sencondi di entusiasmo ecco il silenzio. Momenti di angoscia, di incredulità e di speranza ma che, alla fine, è stata spezzata da quell'annuncio: "Marco non c'è più". Sono passati 6 anni da quando il Sic è entrato di diritto nella leggenda dei piloti anche se, francamente, tutti avremmo preferito non pagare un prezzo così alto sapendo benissimo che, lui, per noi era comunque un mito e una persona straordinaria. La sua scomparsa, a soli 24 anni, ha lasciato sotto choc il mondo intero ma, anche se adesso Marco sta impennando nel cielo, continuiamo a ricordarlo attraverso la Fondazione che porta il suo nome e che continua a impegnarsi per aiutare il prossimo, proprio come il Sic. Questa sera, lunedì 23 ottobre, a Coriano i 58Boys deporranno una corona di fiori davanti al monumento dedicato a Simoncelli mentre, il prossimo aprile, si sta già preparando il Motomemorial Sic Day 2018.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento