Sei lavoratori in nero e un minore senza riposo settimanale, raffica di sanzioni

Il nucleo dei Carabinieri ispettorato del lavoro ha denunciato il titolare di una azienda con sede operativa a Cattolica

Ha impiegato un minore omettendo di assicurargli il riposo settimanale e 6 lavoratori in nero, alcuni dei quali percettori del reddito di cittadinanza. Il nucleo dei Carabinieri ispettorato del lavoro ha denunciato il titolare di una azienda con sede operativa a Cattolica. 

Diverse le irregolarità accertate, tra queste l'aver fatto lavorare in nero 6 lavoratori italiani su 10 impiegati, tra questi due percepivano il reddito di cittadinanza. Sono scattate sanzioni amministrative che sfiorano i 50mila euro e la sospensione dell'attività imprenditoriale. Recuperati contributi per imponibile pari a 20mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento