Self-srvice di benzina in tilt: liti tra clienti e benzinai

Venerdì è stata la giornata dei guasti alle casse automatiche self - service delle aree di servizio del circondario. Ben due gli interventi effettuare da parte delle pattuglie dei carabinieri di Rimini

Venerdì è stata la giornata dei guasti alle casse automatiche self – service delle aree di servizio del circondario. Ben due gli interventi effettuare da parte delle pattuglie dei carabinieri di Rimini, per i dissidi createsi per la mancata erogazione di carburanti. Alle 11.00 circa, in via XXIII settembre, una signora segnalava che aveva inserito una banconota da 20,00 euro nel distributore “self-service” e che non aveva ottenuto né il carburante e né lo scontrino del rimborso.

 I Carabinieri della Stazione di Rimini, sul posto, hanno rintracciato il gestore. Quest’ultimo 12.30, dopo aver fatto un conteggio tra il denaro incassato ed il carburante erogato dal distributore, ha riferito che non vi era alcuna eccedenza di denaro e che nulla doveva alla signora che aveva chiamato. La cliente comunque, sentendosi derubata, ha denunciato il fatto in casema.


Intorno alle 20:30, un’altra signora ha chiamato il 112 segnalando che,  fermatasi con la propria autovettura per fare carburante nell’area di servizio in località Viserba sulla via Popilia, nonostante avesse inserito del denaro nel distributore che eroga il carburante, questo non fuoriusciva dalla pompa. Indispettita si è rivolta al dipendente, lamentandosi e pretendendo la restituzione del denaro, che non avendo lo scontrino che testimoniasse l’avvenuto versamento delle banconote non poteva aderire alla richiesta della donna. E' arrivata un’autoradio del Nucleo Radiomobile. I militari  dopo aver placato gli animi, hanno accertato unitamente al personale del distributore il blocco dello scontrino all’interno della feritoia d’uscita del “self-service” del distributore, per cui si risolveva l’inconveniente e le parti si riappacificavano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento