Senegalese 33enne truffa un cinese col trucco della duplicazione dei soldi

Il ristoratore è stato convinto dall'africano a versare 11mila euro per accedere al "miracoloso" procedimento che prometteva di moltiplicare le banconote. Un trucco molto simile era già stato smascherato in passato da Striscia la Notizia

Un raggiro degno dei più grandi maestri della truffa quello messo a segno, nei giorni scorsi, da un 33enne senegalese che era riuscito a convincere un ristoratore cinese di Cattolica a farsi versare 11mila euro promettendogli, in cambio, il segreto per la falsificazione delle banconote. Un procedimento che, in passato, era già stato smascherato dagli inviati di Striscia la Notizia. Il 33enne ha proposto di moltiplicare il patrimonio del ristoratore, grazie alla duplicazione delle banconote, attraverso un procedimento chimico che permetteva di trasferire l’inchiostro delle banconote vere, su banconote pre-trattate, facendole diventare banconote genuine a tutti gli effetti. Il cinese ha quindi versato, senza battere ciglio, gli 11mila euro richiesti ma dopo alcuni giorni ha scoperto l'inganno andando a denunciare tutto ai carabinieri di Misano che hanno deferito a piede libero il senegalese con l'accusa di truffa continuata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento