Trasporto di merci pericolose, due autoarticolati finiti nel mirino della Stradale

Controlli a tappeto della polizia in tutta la provincia di Rimini, pesanti sanzioni per chi non è stato trovato in regola

Nella giornata di lunedì i controlli a tappeto della polizia Stradale in tutta la provincia di Rimini hanno visto gli agenti fermare due autoarticolati che trasportavano merci pericolose. Nel primo caso, il distaccamento di Novafeltria ha intimato l'alt a una autocisterna piena di gasolio che viaggiva sulla Sp 136. Al momento degli accertamenti è emerso che uno dei 5 scomparti era stato riempito del carburante oltre il limite fissato dal Codice della Strada: infatti erano stati stoccati oltre 4000 litri di gasolio. L'infrazione è costata al conducente una multa da 406 a 816 euro oltre al ritiro della patente di guida e della carta di circolazione, ai fini della sospensione, per una durata da 2 a 6 mesi. Analoga sanzione amministrativa è stata elevata al proprietario dell'autoarticolato e al committente del trasporto.

Una pattuglia della sezione di Rimini, invece, ha intercettato un autoarticolato che usciva dal casello autostradale di Rimini nord. Partito dalla raffineria di Senigallia con un carico di bitume, era diretto al porto di Ravenna. In questo caso gli agenti hanno contestato al conducente lo stato di usura dei pannelli arancioni riflettenti, che indicano la classe della merce pericolosa trasportata, nonchè la mancanza di alcune strisce rifrangenti di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento