menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Camorra e 'Ndrangheta, traffico di droga: sequestrati immobili per mezzo milione

Già nel 2015 gli investigatori avevano proceduto al sequestro di beni mobili ed immobili dal valore di 300mila euro, ritenuti il profitto di traffici illeciti messi in atto dal cinquantenne

Gli agenti della Divisione Anticrimine della Questura di Rimini (ufficio Misure di Prevenzione Patrimoniale) hanno eseguito su disposizione del tribunale di Rimini un decreto di sequestro preventivo di beni immobili a carico di un cinquantenne condannato a 24 anni per associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, assieme ad esponenti di primo piano della camorra campana e della 'ndrangheta calabrese.

Già nel 2015 gli investigatori avevano proceduto al sequestro di beni mobili ed immobili dal valore di 300mila euro, ritenuti il profitto di traffici illeciti messi in atto dal cinquantenne, occultati da quest'ultimo mediante l'interposizione fittizia di alcuni parenti che si erano stabiliti nel capoluogo rivierasco. Le indagini hanno permesso di individuare altri immobili riconducibili al cinquantenne, anche nell'hinterland milanese, dove tra gli anni '80 e '90 gestiva un traffico internazionale di stupefacenti. I sigilli sono scattati per un appartamento intestato ad una delle figlie e ad una villetta nel milanese. Il valore degli immobili ammonta a mezzo milione di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arco d’Augusto, storia di uno dei simboli di Rimini

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Impennata di nuovi positivi, il riminese verso quota 300

  • Cronaca

    A San Marino partita la vaccinazione Covid con lo Sputnik V

  • Cronaca

    Blitz nell'ex nuova Questura, trovati a bivaccare negli stanzoni abbandonati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento