menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serbatoio a Torre Pedrera, lavori di demolizione in dirittura d'arrivo

Lavori effettuati grazie a una demolizione per parti, tagliando il manufatto a pezzi, meno pericolosa e meno impattante rispetto a quella con cariche esplosive

Sono in dirittura d’arrivo i lavori Hera di demolizione del vecchio serbatoio pensile dell’acquedotto di via Apollonia, nell’area a ridosso di alcune abitazioni e della oramai storica area di sosta dei giostrai di Torre Pedrera. L’abbattimento è sostanzialmente ultimato: mancano solo le fondazioni. La demolizione della torre piezometrica, alta circa 44 metri e con un diametro di 8, è stata effettuata per parti, tagliando il manufatto ‘a pezzi’ che vengono calati a terra con la gru, quindi molto meno pericolosa e impattante rispetto a quelle realizzate utilizzando le cariche di esplosivo.

La necessità di demolire tale struttura, costruita alla fine degli anni ’50 secondo i criteri tecnici allora vigenti, è dovuta alla complessità e agli elevati costi della manutenzione dell’opera e al fatto che risulta già da tempo disconnessa dalla rete cittadina di distribuzione dell’acquedotto civile. Per eseguire una corretta cantierizzazione dell’intervento è stata effettuata una delimitazione del serbatoio con un ponteggio di sicurezza rivestito da teli antipolvere, completato prima dell’inizio delle demolizioni, che è stato abbassato a mano a mano che i lavori procedevano.

L’impatto dell’intervento sul contesto urbano adiacente è stato praticamente nullo: infatti, grazie alle tecniche adottate di taglio e smontaggio delle parti del manufatto e alla cantierizzazione in sicurezza, la produzione di polveri è limitata al minimo e non si verificano blocchi né nei servizi della zona, né sulla sua viabilità stradale, che non ha subito alcuna variazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Decoupage, trasforma gli oggetti in piccole opere d'arte

social

3 ricette con Carciofi da provare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento