rotate-mobile
Cronaca

Prima il boato, poi la scossa: serie di terremoti spaventano la Romagna nella zona del Forlivese

L'epicentro è stato localizzato a 2 chilometri a sud-ovest da Meldola, con ipocentro a 10 chilometri di profondità

Scossa di terremoto nella prima serata di mercoledì in Romagna, avvertita chiaramente nella provincia di Forlì-Cesena. I sismografi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma hanno registrato un movimento tellurico, con una magnitudo di 3.1 Richter. L'epicentro è stato localizzato a 2 chilometri a sud-ovest da Meldola, con ipocentro a 10 chilometri di profondità. La scossa è stata preceduta secondo i testimoni prima da un boato e poi dal movmento della terra.

Il terremoto, avvenuto intorno alle 20.36.41, è stato avvertito distintamente nei piani superiori. Tante le testimonianze raccolte nella pagina Facebook di ForlìToday nel giro di pochi minuti. Tutte univoche: boato e sbalzo. "Sentito molto bene", il commento prevalente. Esattamente un minuto dopo una seconda scossa, con epicentro nella stessa area, di magnitudo 2.9 Richter, sviluppatosi ad una profondità di 10 chilometri.

La terza scossa è avvenuta intorno alle 20.52, con una magnitudo di 3.2 Richter. Anche in questo caso prima un boato e poi un sussulto di 4-5 secondi. L'epicentro è lo stesso dei terremoti precedenti, ad una profondità di 9 chilometri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima il boato, poi la scossa: serie di terremoti spaventano la Romagna nella zona del Forlivese

RiminiToday è in caricamento