Servizi educativi: 96 mila euro a sostegno agli asili privati riminesi 0-3 anni

“Un sostegno concreto – spiega l’assessore Morolli - in un momento dove alcuni asili privati stanno lottando per la sopravvivenza"

Non sono pochi gli asili privati che, dopo il lockdown, stanno riflettendo a fondo sulla possibilità o meno di riaprire il prossimo anno scolastico. Per loro, che a Rimini valgono circa un terzo dell’offerta complessiva per i 0/3 anni, la Giunta del Comune di Rimini ha dedicato 96 mila euro. Si tratta di un fondo straordinario della Regione Emilia – Romagna che, tramite le indicazioni contenute nella delibera di giunta comunale appena approvata, sarà impiegato in maniera modulare. Un primo blocco sarà uguale per tutti, e riguarderà un contributo ai gestori di circa 164 euro a bimbo (con riferimento a quelli iscritti al 24/2/2020), per un totale previsto di circa cinquanta/sessanta mila euro. Un secondo blocco, invece, sarà rimodulato in maniera variabile, andando a sostenere i costi incomprimibili delle strutture, come ad  esempio l’affitto, le bollette, i commercialisti, la sicurezza e via dicendo. In questo caso il contributo sarà parametrato ai costi effettivamente rendicontati e sostenuti. Il concetto alla base è di andare a coprire in maniera priorità quelle strutture che più hanno pagato in termini economici il mancato incasso delle rette nel periodo del lockdown.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


“Un sostegno concreto – spiega l’assessore Morolli - in un momento dove alcuni asili privati – parliamo di quelli convenzionati con il Comune - stanno lottando per la sopravvivenza. Un rischio che non ci possiamo permettere, perché circa un terzo della nostra offerta passa da loro. A fronte dei più di 600 bimbi ospitati nelle nostre strutture, il blocco privato ne copre circa 300. L’utilizzo in maniera modulare dei contributi regionali parte dalla necessità di aiutare prioritariamente chi, a fronte di una comune riduzione degli introiti da rette, ha dovuto sostenere maggiori costi fissi. Una analisi che parte da lontano, con un confronto diretto che il Comune ha portato avanti con i gestori, in maniera da poter accogliere i loro specifici bisogni, e decidendo insieme come poter modulare nella migliore maniera le risorse dedicate. Un sostegno grazie al quale, inoltre, contiamo di dare risposta nel prossimo anno ad un numero maggiore di famiglie riminesi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento