menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Servizi per gli studenti, al via anche Scuolabus e Piedibus: investiti 90mila euro

Verucchio completa l'offerta dei servizi scolastici con il trasporto e l'assistenza ai più piccoli nel tragitto verso la scuola

Si completerà nei prossimi giorni con la riattivazione del trasporto e del Piedibus l’offerta scolastica del Comune di Verucchio. Un ritorno graduale alla normalità dei servizi dovuto all’esigenza di adattare le tante situazioni agli stringenti dettami anti contagi da Coronavirus. Per riuscirvi al meglio è stato necessario innanzitutto un lavoro di riorganizzazione degli spazi per cui sono occorsi interventi strutturali da 70.000 euro (finanziati dal governo) che hanno visto la rimozione di alcune pareti, la creazione di percorsi guidati nei giardinetti e di ingressi separati praticamente per ogni aula con scivoli per gli accessi e le uscite in sicurezza.

Lunedì 21 settembre, è tornato operativo il servizio mensa con doppio turno a ingresso scaglionato, piatti tradizionali non monouso a tre scomparti sanificati alla fine di ogni turno e posate in acciaio inserite in apposito sacchetto  per singolo bambino. Servizio per cui il Comune ha donato ai piccoli alunni circa 700 borracce in acciaio realizzate in collaborazione con Atersir. Giovedì 1 ottobre è stata poi la volta del servizio di ingresso anticipato alle 7.45 per i bimbi di genitori che abbiano particolari esigenze lavorative e si stanno come detto ultimando in queste ore le procedure per attivare Scuolabus e Piedibus, dopo che il trasporto individualizzato per gli studenti delle scuole superiori è stato offerto già da lunedì 14 settembre. Così come il supporto educativo agli alunni disabili. “Lo Scuolabus, che interessa una sessantina di bimbi, sarà operativo da mercoledì 7 ottobre e sarà gestito dalla Csr di Rimini attraverso la Cooperativa La Romagnola.

Per garantire piena sicurezza agli alunni grazie ai dispositivi e ai processi di sanificazione e igienizzazione si è reso necessario un impegno di 50.000 euro ed è obbligatoria la mascherina a bordo. Il Piedibus si svolgerà invece a partire da lunedì 12 ottobre grazie agli oltre venti volontari della Cooperativa Unitaria Pensionati che copriranno undici linee fra i plessi di Villa Verucchio e quelli del capoluogo e l’accompagnamento sullo Scuolabus. Considerate le spese per visite mediche che si stanno ultimando in questi giorni e i dispositivi anti Covid, per il servizio abbiamo stanziato circa 40.000 euro”, spiega l’assessora ai servizi educativi e scolastici Sabrina Cenni, che rassicura i genitori: “Per garantire la massima sicurezza ai bimbi è stato necessario attendere qualche settimana e ringraziamo le famiglie per la comprensione, famiglie cui comunichiamo che le tariffe a loro carico per il trasporto scolastico resteranno invariate”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Zanzariere, ecco pochi e semplici prodotti per pulirle

Cura della persona

5 consigli per avere una rasatura perfetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento