Sesso con l'alunna minorenne, il professore patteggia la pena

L'uomo era accusato di aver intrattenuto una relazione con la ragazzina di 15 anni che frequentava le sue lezioni in un istituto superiore

Si è concluso con un patteggiamento il processo che vedeva il professore di un istituto superiore di Riccione accusato di atti sessuali con una sua studentessa 15enne. L'uomo, un 45enne di Pesaro, si è accordato con il pubblico ministero per una pena di 2 anni con la sospensione. Lo scandalo era scoppiato nel gennaio di quest'anno quando, tra i banchi dell'istituto riccionese, erano iniziati a girare dei messaggi vocali particolarmente espliciti che il docente aveva inviato alla ragazzina. File che da smartphone a smartphone, tra i sorrisetti dei ragazzini che li ascoltavano, erano arrivati anche sui cellulari dei genitori che, allarmati dal tenore a luci rosse, si erano rivolti al preside. Un polverone che, alla fine, si era placato solo quando il professore era stato arrestato dagli agenti della polizia di Stato. Anche durante l'interrogatorio di garanzia, il 45enne si era sempre detto estraneo ai fatti.

Scandalo tra i banchi di scuola

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento