Sette famiglie "ostaggio" del campo nomadi abusivo di San Martino in Riparotta

I residenti infuriati: "Quando verranno a Rimini le personalità per il Meeting vedranno quanto è bella la nostra città"

Sono stanche e arrabbiate con le istituzoni le 7 famiglie di San Martino in Riparotta che, da tempo, sono "ostaggi" del campo nomadi abusivo sulla via Emilia sotto il cavalcavia della Fiera di Rimini. "Siamo stufi di questa situazione - spiegano - ed esasperati per essere stati abbandonati dagli amministratori della città che non fanno nulla perché il fenomeno nomadi è in periferia e non in centro. Se secondo voi è bello passare sulla via Emilia in direzione fiera e vedere queste carovane stazionare per giorni oltre al degrado ambientale che arrecano?. Sono tra le 7 e le 10 le roulotte che si stazionano proprio nella strada che utlizziamo per entrare nelle nostre case, nella stessa strada dovrebbe passare anche il camion per la pulizia dei bidoni che non può farlo perché non riesce a transitare a causa dell'ingombro provocato dalle case mobili. Oltre a tutto questo, la gente ha paura di passare di notte per tornarci a casa mentre i nomadi bivaccano in mezzo alla strada con animali, tavolini, tende, panni stesi oltre a fare i propri bisogni in mezzo alla strada comunale". 

"Più volte abbiamo chiesto un aiuto dal comune per questo fenomeno, c'è tanto posto in giro e non capiamo perche si debbano fermare porpio a ridosso delle nostre case. Presto alla fiera di Rimini ci sarà il Meeting. Cosa facciamo li lasciano li così quando verrà il presidente o altre persone importanti vedranno quanto è bella la città di Rimini? È davvero una vergogna e una presa in giro per la polizia, più volte chiamata, dato che le roulotte sono sempre le stesse: vanno via ma tempo un'ora ritornano. In altre città il sindaco ha emesso delle ordinanza che impediscono lo stazionamento, pena la confisca dei mezzi, perchè Rimini non potrebbe fare la stessa cosa? Il fenomeno nomadi non lo si ferma facendo delle micro aree ma col pugno duro anche perché i furti sono aumentati. Noi abbiamo paura, le istituzioni di adoperino per la sicurezza dei cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento