Sfregiata con l'acido, Gessica ed Eddy faccia a faccia per la prima udienza del processo

Sono tornati a vedersi, per la prima volta dopo la drammatica sera di quel 10 gennaio, Gessica Notaro ed Eddy Tavares

Sono tornati a vedersi, per la prima volta dopo la drammatica sera di quel 10 gennaio, Gessica Notaro ed Eddy Tavares. E' partito infatti giovedì mattina, davanti al giudice Monocratico del Tribunale di Rimini, il processo che vede il capoverdiano accusato di stalking nei confronti dell'ex finalista di Miss Italia. L'udienza, iniziata alle 9, ha visto presenti in aula sia la vittima che l'accusato e, dopo pochi minuti, è stata sospesa in quanto la difesa di Tavares ha chiesto la giudice di procedere a porte chiuse e senza la presenza di fotografi e operatori video. Dopo circa mezz'ora di camera di consiglio, è stato deciso di procedere a porte aperte ma senza l'autorizzazione a riprendere il processo (avanzata dalla trasmissione televisiva "Un Giorno in Pretura") e a fotografare l'imputato. Alla ripresa dell'udienza, Gessica ha accusato un leggero malore ed è stata costretta a lasciare l'aula.

L'episodio dell'aggressione con l'acido non è nel fascicolo del processo, che verterà solo sulle accuse di pregresse accuse di stalking a carico di Tavares. Intanto Gessica ha aperto un profilo su Instagram ed ha postato un selfie. L'ha fatto, ha scritto a commento dell'immagine, "per garantirvi che questo è il mio unico profilo Instagram e che tutti gli altri sono falsi, creati da persone che si divertono a scrivere frasi e pubblicare vecchie foto rubate da internet spacciandosi per me. Vi chiedo aiuto per segnalare questi individui". Numerosi i commenti a sostegno della 28enne. Gessica ha partecipato al Maurizio Costanzo Show e a Bologna ha incontrato il ministro Andrea Orlando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento